Quantcast

La situazione di martedì 31 agosto sul Coronavirus in Campania

In Campania ci sono 186 nuovi positivi Covid, emersi dall’analisi di 5.196 tamponi (tra antigenici rapidi e molecolari).

Cala, seppur molto lentamente, il tasso di incidenza settimanale (da 62,62 a 62,55 nuovi positivi per 100mila abitanti); occupato il 9,5% dei posti letto in area non critica e il 2,74% di quelli in Terapia Intensiva.

Sono stati 186 i nuovi casi accertati Covid in Campania. Dato sensibilmente più basso dei giorni precedenti (il 29 agosto erano 431), ma questo dipende anche dal numero di tamponi esaminati, che di domenica sono sempre di meno (5.196 rispetto ai 15.652 del giorno precedente, con una percentuale di positività quindi del 3,58%. Complessivamente in Campania sono stati registrati 445.306 dall’inizio dell’epidemia, con 428.178 guariti e 7.729 morti.

Il bollettino del 30 agosto, diffuso nel pomeriggio di ieri dall’Unità di Crisi della Regione Campania, aggiorna anche il numero dei decessi: si registrano ulteriori 9 vittime, di cui 8 nelle 48 precedenti e 1 morta in precedenza ma registrata il 29 agosto (i dati dei bollettini sono, come sempre, relativi alla situazione della mezzanotte precedente).

Più dettagliata la tabella diffusa dalla Protezione Civile nazionale, che riporta anche il numero dei guariti (+402) e quello degli attualmente positivi, ovvero delle persone contagiate e che risultano ancora infette: in Campania ce ne sono 9.399 (225). I ricoverati in ospedale sono 384, di cui 366 (+8) in degenza ordinaria e area non critica, su 3.160 posti disponibili (tra offerta pubblica e privata) e 18 (-1) in Rianimazione, su 656 posti letto disponibili nelle strutture sanitarie regionali.

Col dato di ieri prosegue il lento calo dell’incidenza settimanale, ovvero il valore che misura la velocità del contagio: i 3.553 nuovi positivi degli ultimi sette giorni fanno registrare un tasso di 62,55 nuovi positivi per 100mila abitanti (il giorno precedente erano 62,62). La percentuale di occupazione di posti letto è invece di circa il 9,5% per quanto riguarda l’area non critica (contando circa 3.800 posti disponibili, numero variabile che viene indicato ogni giorno dalla Regione al Ministero della Sanità) e del 2,74% per le Terapie Intensive.

Fonte: Fanpage.it

 

Commenti

Translate »