Quantcast

La Salernitana stasera all’Arechi…si parte!

Più informazioni su

    SALERNITANA-REGGINA, LE PROBABILI FORMAZIONI (h. 20:45)

    SALERNITANA (3-5-2): Belec; Gyomber, Strandberg, Jaroszynski; Zortea, M. Coulibaly, Di Tacchio, Obi, Ruggeri; Bonazzoli, Djuric. A disp: Fiorillo, Aya, Bogdan, Kechrida, Capezzi, L. Coulibaly, Kastanos, Kristoffersen, Iannone. All: Castori.

    REGGINA (4-4-2): Micai; Lakicevic, Cionek, Stavropoulos, Di Chiara; Ricci, Hetemaj, Crisetig, Laribi: Rivas, Montalto. A disp: Turati, Lofaro, Adjapong, Lojacono, Regini, Franco, Liotti, Bellomo, Bianchi, Menez, Gavioli, Denis. All: Aglietti.

    Arbitro: Fourneau di Roma (Carbone/Lanotte. IV: Rutella. Var: Di Bello. Avar: Marchetti)

    La Salernitana esordirà in gare ufficiali questa sera allo stadio Arechi per i trentaduesimi di Coppa Italia e si ritroverà davanti la Reggina, ormai una consuetudine degli ultimi anni in estate – agli albori della stagione – tra amichevoli e prime di campionato. Fabrizio Castori ha ancora un organico incompleto e necessita di almeno 4 innesti ancora, dato per concluso quello di Simy. Però stavolta non sarà come un’amichevole: vincere conterà, sebbene la manifestazione tricolore non sia esattamente l’obiettivo principale del cavalluccio. In ogni caso, si tratta delle prove generali di campionato, che partirà tra sei giorni con la trasferta di Bologna. In caso di parità al termine dei 90′ regolamentari le squadre disputeranno i tempi supplementari e poi, eventualmente, andranno ai calci di rigore per determinare chi passerà il turno (ad attendere la vincitrice c’è il Genoa). Ai granata tocca rompere il ghiaccio, in tutti i sensi. Ancora una volta, nonostante la promozione in A

    Le scelte

    Castori dovrebbe affidarsi al terzetto composto da Gyomber, Strandberg e Jaroszynski a protezione di Belec. Lo slovacco si  defilerà sul centro-destra, rispetto al tradizionale impiego della scorsa stagione, per lasciare spazio al piede più educato del norvegese come guida centrale in impostazione. Jaro, complice l’infortunio di Veseli, sarà adattato come braccetto mancino: è vero che il tecnico lo ha impiegato spesso e volentieri da quinto di sinistra, però il polacco è assolutamente a suo agio in quella posizione. Avrà la corsa di Ruggeri come quinto della sua verticale. L’ex atalantino è pronto a calcare per la prima volta il prato dell’Arechi e avrà il compito di arare la sua corsia, mettendo anche cross interessanti in area che sono assolutamente nelle sue corde. Dalla parte opposta Zortea dovrebbe vincere il ballottaggio con Kechrida. In mezzo al campo, spazio a Mamadou Coulibaly e ad Obi ai lati di Di Tacchio. Davanti si va verso l’esordio di Bonazzoli in coppia con l’ariete Djuric. La Reggina, di contro, proporrà l’ex di turno Montalto come riferimento offensivo, con Rivas a supporto. Occhio agli amaranto di Aglietti: squadra ben assortita e protagonista di un mercato interessante, con giocatori che si uniscono a un gruppo già capace l’anno scorso di sfiorare l’accesso ai playoff. Sarà gara speciale per Micai, che torna nello stadio che lo ha visto protagonista nelle precedenti tre stagioni.

    Spalti vuoti e diretta

    La gara avrà inizio alle 20:45 e sarà trasmessa in diretta sul canale 20 del digitale terrestre, che fa riferimento al gruppo Mediaset. La telecronaca sarà affidata a Federico Mastria. Il neo sarà vedere gli spalti dell’Arechi desolatamente semivuoti: la riapertura parziale degli impianti non offrirà lo spettacolo sperato, complici la protesta degli ultras che non gradiscono le prescrizioni (niente bandiere, distanziamento, etc) e prezzi dei biglietti non esattamente popolari, più la chiusura del settore distinti. Saranno circa tremila i presenti.
    fonte salernitana news

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »