Quantcast

In arrivo i rinforzi per gli ospedali di Sorrento e Vico Equense: via libera ad 8 nuove assunzioni

In arrivo i rinforzi per gli ospedali di Sorrento e Vico Equense: via libera ad 8 nuove assunzioni. A fornirci tutti i dettagli è Salvatore Dare in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano Metropolis. 

Arriva il via libera definitivo all’assunzione di otto medici da assegnare agli ospedali di Sorrento e Vico Equense.

La Regione Campania, nei giorni scorsi, ha pubblicato sul Burc l’avviso pubblico attraverso il quale si tenterà di reclutare rinforzi. Si prova ad accelerare i tempi.

I medici che vinceranno il concorso sottoscriveranno un contratto a tempo indeterminato. Nel dettaglio, si cercano specialisti di Medicina e Chirurgia di accettazione e di urgenza.

Da tempo, all’interno degli ospedali riuniti della penisola sorrentina, era stata denunciata a più riprese una cronica carenza di personale. Ora, sperando che al concorso possa esserci un boom di candidature, si prova a fornire nuove unità ai presidi sanitari magari sperando pure nella futura riapertura del pronto soccorso di Vico Equense.

Le attività del reparto sono sospese dallo scorso mese di ottobre con l’Asl Napoli 3 Sud che decise di smistare in altre strutture le unità a causa della seconda ondata di contagi da coronavirus che portà la Regione a voler potenziare l’organico nei Covid hospital di Napoli e provincia.

Già la scorsa primavera, in un’intervista rilasciata a Metropolis quotidiano, il direttore generale dell’Asl Napoli 3Sud, l’ingegnere Gennaro Sosto, dichiarò che c’erano forti difficoltà nel reperire unità mediche e infermieristiche per gli ospedali si Sorrento e Vico Equense.

Motivo? Problemi logistici che, a detta di Sosto, spesso inducono i professionisti a preferire altre strutture dove prendere servizio.

Stavolta, attraverso il concorso indetto esclusivamente per gli ospedali della penisola sorrentina, si spera che possano essere colmate delle lacune nella pianta organica così da consentire al personale già in servizio di poter lavorare in condizioni migliori, oltre alla volontà di fornire un’assistenza all’utenza con meno affanni e difficoltà.

Non va neppure dimenticato che, lo scorso giugno, in penisola sorrentina ci sono state numerose manifestazioni di protesta con associazioni, movimenti civici, gente comune ed esponenti del mondo della sanità che sono scesi in piazza – prima a Sorrento, poi a Vico Equense – denunciando pubblicamente i tanti problemi che di fatto incidono negativamente sul servizio sanitario nei due ospedali.

Nel frattempo, di pari in passo alle nuove assunzioni negli ospedali della penisola, la Regione Campania – così come dichiarato a più riprese dal presidente della giunta regionale Vincenzo De Luca continua a lavorare sul maxi progetto dell’ospedale unico che dovrebbe sorgere a Sant’Agnello, lì dove attualmente è situato il distretto 59 dell’Asl Napoli 3 Sud.

L’impegno economico dovrebbe attestarsi su 60, 70 milioni di euro. I fondi già sono stati assegnati.

Commenti

Translate »