Quantcast

I falò di ferragosto , come è nata la tradizione? Perchè non si possono fare quest’anno?

I falò di Ferragosto sono una tradizione in molte regioni d’Italia, tuttavia quest’anno non sarà possibile farlo perché sono vietati in alcune zone d’Italia.

La tradizione dei falò di Ferragosto
La festa di Ferragosto ha radici molto antiche in Italia: il nome deriva dal latino “feriae Augusti”, che significa “il riposo di Augusto”, l’imperatore romano che diede al mese il suo nome. L’imperatore stesso aveva infatti introdotto questi festeggiamenti per celebrare la fine dei lavori agricoli. La festa iniziava i primi di agosto ed era dedicata a Conso che, nella religione romana, era il dio dei granai e protettore del raccolto. Fu poi la Chiesa a fissare la nuova e attuale data per la celebrazione dell’estate. Nelle antiche tradizioni pagane, i contadini erano soliti accendere il fuoco per rendere grazie agli dei e allontanare gli spiriti maligni dal raccolto fatto. Accendere quindi il falò sulla spiaggia è tutto quello che è rimasto dell’antico rito propiziatorio e di purificazione.

Falò di Ferragosto nel 2021: si possono fare?
Nel periodo di pandemia però, non sarà possibile festeggiare Ferragosto nel solito modo che conosciamo tutti. In particolare, è vietato fare falò e fuochi d’artificio sulle spiagge siciliane e sulla costa laziale. Proprio per evitare rischiosi assembramenti, a Positano in Costiera amalfitana è stato annullato per il secondo anno lo spettacolo dei fuochi d’artificio, che in molti aspettano con ansia perché pare sia uno dei più belli della Regione Campania, visti dal mare dalla Costa d’ Amalfi a quella di Sorrento fino a Capri e anche dal Sentiero degli Dei da Agerola a Vico Equense . Nel Parco della Favorita e la riserva di Monte Pellegrino saranno vietati gli stazionamenti e quindi anche bivacchi e picnic, questo anche visti i recenti incendi che hanno bruciato molte zone boschive in Italia. Per contenere i contagi, inoltre la Riviera romagnola ha vietato la vendita degli alcolici da venerdì 13 agosto e fino alle 6 di lunedì 16 agosto. A Norcia, in Umbria, è invece stata sospesa la processione con la Santissima Icone dalla basilica di S. Gregorio. Perfino le isole Eolie rimarranno chiuse per qualche giorno: a Panarea dal 14 agosto per 7 giorni, sarà vietato l’attracco nel porto di San Pietro dei vaporetti che arrivano dalla Sicilia e dalla Calabria. E sarà obbligatorio indossare la mascherina nelle aree portuali di Lipari, Vulcano, Panarea, Stromboli dalle 7 alle 20:30.

Commenti

Translate »