Quantcast

Fisciano, lite di gelosia in un bar. Resa dei conti tra un 40enne e un minorenne che difendeva la fidanzatina

Più informazioni su

Fisciano, lite di gelosia in un bar. Resa dei conti tra un 40enne e un minorenne che difendeva la fidanzatina.

Lite di gelosia all’ingresso di un noto locale frequentato da universitari sfocia in una vera e propria resa dei conti tra un uomo di 40 anni e un giovane di 17, con tanto di “colpi proibiti”. Ci rimette anche una terza persona che voleva frapporsi tra i due ed è rimasta a sua volta contusa. Ci sarebbe il comportamento ambiguo del più “anziano” dei contendenti nei confronti della fidanzatina dell’altro, alla base dell’increscioso episodio avvenuto a Fisciano, nella notte tra martedì e ieri, che fortunatamente non ha avuto conseguenze gravi.

Erano circa le 1.30 quando è scoppiato il caos nell’area di sosta del locale, particolarmente frequentato soprattutto da giovani e giovanissimi, in quanto situato lungo la strada a pochi passi dall’Università di Salerno. Il 17enne e il 40enne sono venuti a contatto, hanno iniziato a discutere fino a che la situazione non è degenerata e i due hanno cominciato a picchiarsi. Un amico dell’uomo ha cercato invano di fare da paciere, prendendosi sfortunatamente la sua “razione” di botte. Sono intervenuti sul posto gli operatori dell’associazione “Il Punto” di Baronissi e i carabinieri della radiomobile di Mercato San Severino, che erano di passaggio e hanno notato per caso i due soggetti intenti a picchiarsi e il terzo che cercava di dividerli.

Il personale sanitario ha prestato le prime cure ai tre feriti, per i quali in ogni caso non è stata necessaria l’ospedalizzazione, poiché le lesioni riportate erano piuttosto lievi. I militari hanno in seguito provveduto a identificarli, cercando di ricostruire la dinamica e le motivazioni dell’episodio attraverso le testimonianze di ognuno.

Stando alle prime informazioni raccolte dagli inquirenti, si sarebbe trattato di una lite scaturita per motivi di gelosia. Di mezzo ci sarebbe la fidanzata del minorenne (residente come lui a Fisciano) che nei giorni precedenti avrebbe ricevuto attenzioni particolari dall’uomo.

Da qui alla reazioni a dir poco infastidita del 17enne, il quale si sarebbe informato sul “rivale” per sapere dove trovarlo in previsione di un “chiarimento”. Lo avrebbe quindi avvicinato nel parcheggio del bar, di cui evidentemente il 40enne è un noto frequentatore, e tutto il resto sarebbe stato logica conseguenza del clima di tensione che si era creato tra i due.

I militari di Mercato San Severino, coordinati dal comandante Andrea Semboloni, non sarebbero stati aiutati dall’atteggiamento dei duellanti. Nessuno di loro, infatti, avrebbe deciso di sporgere denuncia a margine dell’episodio, lasciando ancora diversi dubbi sulla natura del diverbio trasformatosi in rissa.

Più informazioni su

Commenti

Translate »