Quantcast

Covid-19, obbligo green pass per il personale docente. All’Istituto Gemelli di Sant’Agnello già la circolare per lo Stop alla retribuzione

Più informazioni su

Covid-19, obbligo green pass per il personale docente.  All’Istituto Gemelli di Sant’Agnello già la circolare per lo Stop alla retribuzione, alcuni docenti, anche se pochi, che hanno timori a vaccinarsi per varie problematiche, sono andati nel panico, ancora non è stata pubblicata la circolare in altre scuole della costa di Sorrento al momento ma sarà così per tutti .

Al fine di tutelare la salute pubblica e mantenere adeguate condizioni di sicurezza nell’erogazione in presenza del servizio essenziale di istruzione, il decreto-legge (articolo 1, comma 6) introduce, dal 1° settembre al 31 dicembre 2021 (attuale termine di cessazione dello stato di emergenza), la “certificazione verde COVID-19”10 per tutto il personale scolastico.
La norma, definisce al contempo un obbligo di “possesso” e un dovere di “esibizione” della certificazione verde.

La certificazione verde “costituisce una ulteriore misura di sicurezza” (Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi) ed è rilasciata11 nei seguenti casi:
– aver effettuato la prima dose o il vaccino monodose da 15 giorni;
– aver completato il ciclo vaccinale;
– essere risultati negativi a un tampone molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti;
– essere guariti da COVID-19 nei sei mesi precedenti.

Il decreto-legge n. 111/2021, stabilito l’obbligo per il personale scolastico del possesso della “certificazione verde COVID-19”, prevede poi che “i dirigenti scolastici e i responsabili dei servizi educativi dell’infanzia nonché delle scuole paritarie, sono tenuti a verificare il rispetto delle prescrizioni.

A tale decreto dunque fanno riferimento tutte le scuole italiane, tra queste, infatti anche l’Istituto Gemelli di Sant’Agnello in penisola sorrentina ha emanato una Circolare certificazione verde Covid-19 dalla quale si evince che:  dal 01/09/2021 sarà obbligatorio il possesso del “Green Pass” e chi non ne è in possesso o si rifiuta di esibirlo, non potrà prestare servizio, per cui risulterà essente ingiustificato senza assegni, in attesa di regolarizzazione.
Dal 06/09/2021, per coloro che non sono ancora in regola, oltre alla sospensione degli assegno, sarà irrogata anche la sanzione amministrativa.

Dunque una linea dura attuata dal Governo nei confronti di tutta l’Istituzione scolastica, per il momento però restano ancora molti i docenti ancora non vaccinati e soprattutto una grossa fetta di ragazzi tra i 12 e 14 anni sembra non abbia ricevuto ancora la prima dose di vaccino.

Più informazioni su

Commenti

Translate »