Quantcast

Covid-19 : nel salernitano, sale la curva del contagio. La situazione sta peggiorando?

Più informazioni su

Covid-19 : nel salernitano, sale la curva del contagio. La situazione sta peggiorando?

Cinque volte in più i casi della prima settimana del precedente mese, come si apprende nche dalle pagine del quotidiano La Città di Salerno.

Più dei contagi accertati in tutto giugno. La curva del contagio, adesso, torna a far paura anche in provincia di Salerno: è quanto emerge dall’analisi dei report quotidiani dell’Unità di Crisi della Regione Campania comunicati nella settimana appena andata in archivio.

Da Scafati a Sapri, infatti, sono 517 i tamponi in cui è emersa la presenza del Covid. Un numero davvero alto: così tanti in un periodo così ristretto non se ne contavano da maggio.

Ma c’è soprattutto un dettaglio che emerge, inquieta e dà la sensazione di come la situazione sia peggiorata: dal 2 all’8 agosto, infatti, sono stati accertate in provincia di Salerno più nuove positività rispetto a quelle contate nell’intero mese di giugno.
La situazione, dunque, è in peggioramento. E basta guardare anche le analisi aggregate dei report del recente passato: nella settimana precedente all’ultima, quella fra il 26 luglio e il primo agosto, nel Salernitano furono accertati 371 positività.

In pratica, negli ultimi sette giorni, ci sono stati 146 infetti in più da Scafati a Sapri. E, tornando ancora più indietro nel tempo, si notano ancora di più le differenze: dal 19 al 25 luglio, infatti, i contagi furono 279.
Quasi la metà rispetto agli ultimi “bollettini aggregati”. Dal 12 al 18 luglio, invece, i nuovi casi nel Salernitano furono 190. Nella prima settimana del mese scorso (5-11 luglio) i contagiati in sette giorni erano “soltanto” 99. Un quinto in meno rispetto ad adesso. Ad influire su questo nuovo “picco”, in particolare, i boom accertati in più giorni dell’ultima settimana quando, a distanza di tanti mesi, la curva giornaliera è schizzata a oltre quota cento.

Una situazione, che, dunque, si sta complicando. E che trova conferma anche in un altro dato: quello dei nuovi casi settimanali ogni 100mila abitanti in un determinato territorio.

Questo indice – utilizzato fino a qualche settimana fa per decidere i “colori” delle Regioni e le zone per le limitazioni che, invece, ora è stato sostituito dalla percentuale di occupazione dei posti Covid negli ospedali – per il Salernitano resta appena da “zona bianca”: negli ultimi sette giorni, da Sapri a Scafati ogni 100mila abitanti si sono contati 48 nuovi casi di coronavirus. Il dato regionale, invece, ha già sforato quella soglia di 50 casi indicata dal Governo: da Sessa Aurunca a Sapri, infatti, nell’ultima settimana ogni 100mila residenti si sono contate 56 nuove positività.

Ma, per il momento e probabilmente ancora a lungo, la “zona bianca” della Campania non è a rischio visto che i dati sulle ospedalizzazioni restano molto bassi, lontanissimi rispetto alle soglie limite indicate nelle scorse settimane dal Governo. C’è, però, da fare grande attenzione perché anche in Campania il virus sta iniziando ad avanzare con forza. Tanto da far contare in provincia di Salerno in una sola settimana più casi di Covid rispetto a quelli accertati nell’intero mese di giugno.

Più informazioni su

Commenti

Translate »