Quantcast

Covid-19, “La campagna vaccinale continuerà, sono possibili dei richiami ogni anno”. L’annuncio dell’Aifa

Più informazioni su

Covid-19,«Ci sono buone possibilità che si debba fare un terzo richiamo di vaccino. E forse anche una dose all’anno». L’annuncio dell’Aifa.

È il direttore generale dell’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) Nicola Magrini a lanciare l’indiscrezione sulla durata della campagna.

Gli esperti, infatti, temono che si debba andare avanti con le somministrazioni ancora per un po’ di anni, come si apprende anche dalle pagine del quotidiano La Città di Salerno.

Ma, intanto, c’è una speranza: salvo colpi di scena, la campagna di massa in Italia arriverà all’immunità di gregge ad inizio autunno: «Il 30 settembre si chiude la campagna vaccinale di massa. Obiettivo centrato, raggiungeremo oltre il 70% della popolazione. Un grande risultato », spiega Magrini rivelando che è in corso una riflessione a livello internazionale sul dopo.

«La convivenza col virus renderà necessario fare l’anti- Covid verosimilmente ogni anno, ma sarà una decisione collegiale da prendere nei prossimi mesi». Secondo Magrini, però, «parlare in modo generico di terza dose è un messaggio che confonde. Un richiamo anticipato non sarà per tutti, solo per gli immunodepressi come trapiantati, pazienti oncologici o coloro che fanno specifiche terapie immunosoppressive che è stato dimostrato beneficiano di una terza dose per raggiungere una buona immunità. Le persone che non appartengono a queste categorie possono stare tranquille: le due dosi già ricevute garantiscono una eccellente protezione». Si attende, dunque, una decisione ufficiale sulla questione. Ma le indicazioni dicono che le vaccinazioni continueranno ancora.

Più informazioni su

Commenti

Translate »