Quantcast

Costiera amalfitana: “Più corse per Ferragosto” la proposta del sindaco Daniele Milano per risolvere il caos sui bus

Costiera amalfitana: “Più corse per Ferragosto” la proposta del sindaco Daniele Milano per risolvere il caos sui bus, ce ne parla Salvatore Serio nell’odierna edizione del quotidiano La Città di Salerno.

Sarà un fine settimana da bollino rosso in Costiera Amalfitana, sia per quanto concerne la circolazione che per il trasporto pubblico. Negli ultimi giorni sono stati tantissimi i turisti che a causa del sovraffollamento dei mezzi sono stati costretti a rimanere per ore sotto il sole bollente tra Positano e Amalfi. Il grande afflusso di turisti e le stringenti norme legate al Covid hanno dato vita a una situazione insostenibile per i pendolari. Il sindaco di Amalfi, Daniele Milano , auspica che ci possa essere un aumento dei mezzi d disposizione dell’utenza senza però che questi possano rappresentare un ulteriore problema per la circolazione sulla statale 163: «L’auspicio è che la società possa organizzare corse suppletive, nei limiti del possibile, anche dovuto all’aumento dei flussi dei giorni scorsi e alla contingente situazione pandemica sottolinea Milano – Duplicare le corse significherebbe avere comunque il doppio dei mezzi in strada».

È questo un aspetto fondamentale da tenere in considerazione. Se da un lato è inaccettabile che centinaia di pendolari non abbiano la possibilità di usufruire del servizio di trasporto, dall’altro incrementare il numero di mezzi pesanti che utilizzano la strada statale 163 significherebbe ulteriori ingorghi e traffico.
Anche per questo motivo bisognerà che le istituzioni nei prossimi mesi affrontino la questione in maniera organica. Il primo cittadino del paese capofila della Divina è stato il più fervente sostenitore della Ztl territoriale che al momento pare l’ipotesi più accreditata per cercare di risolvere definitivamente il problema traffico in Costiera Amalfitana.

«Ci sono determinati momenti dell’anno nei quali non sono solo i pullman a creare problemi ma anche le auto conclude Milano – Io ho sempre sostenuto la Ztl e ora siamo in fase di progettazione, speriamo di avere risultati a stretto giro». Per quanto concerne i problemi dei pendolari con il servizio di trasporto pubblico, le limitazioni legate al Covid e l’arrivo di un gran numero di turisti, come di solito avviene nel mese di agosto in Costiera, ha trasformata quella che era una insana abitudine prima della pandemia, in un’attualissima realtà.

«Il tutto nasce da coefficienti di carico bassi dovuti alla pandemia – spiega Gerardo Arpino del sindacato Filt-Cgil – C’è necessità che vengano rispettati i criteri del carico all’interno dell’autobus per evitare che il virus possa proliferare». In tal senso Arpino annuncia che il sindacato è già a lavoro con la Regione e l’azienda che fornisce il servizio di trasporto pubblico, con l’obiettivo di incrementare il numero di corse. «La Costiera Amalfitana è un territorio invaso dai turisti in questo periodo. Abbiamo fatto una richiesta alla Regione Campania e alla società per capire se c’è la possibilità di servizi aggiuntivi in particolare per il weekend di Ferragosto».

Commenti

Translate »