Quantcast

Costiera amalfitana in balia del traffico e parcheggi pieni a Ravello, Positano e Amalfi: insostenibile ad agosto

Si torna ai livelli di un tempo per il turismo in costiera amalfitana. Da un lato verrebbe da esaltarsi, ma sorge spontaneo il rammarico che si crea attorno al tema viabilità. Panorami immensi, biodiversità, cultura, sole, mare. E’ proprio tutto ciò che caratterizza la costa d’Amalfi che pare non avere difetti, ma il suo vero ed unico tallone d’Achille sale a galla, paradossalmente, quando il turismo vive la sua fase più acuta dell’estate.

In queste ore la situazione a Ravello è alquanto disastrosa, così come ad Amalfi ed altri comuni della costiera. Ci raccontano di auto imbottigliate nel traffico e taxi che impiegano un’ora a salire e due ore a scendere verso il centro. Anche Positano non è da meno, con la situazione parcheggi che soffoca la viabilità in centro. Questa mattina migliaia di auto dirette al mare non trovavano posto in parcheggio, se non su prenotazione. L’emergenza è diventata insostenibile anche per i residenti.

Non sono mancate critiche anche ad alcune amministrazioni comunali invocando il sistema a targhe alterne, oppure critiche al personale che gestisce il traffico, in cui molti hanno individuato la causa dell’ingorgo. Non si sa a chi addossare la colpa, ma una cosa è certa, in questo modo non si fa altro che remare contro un turismo che raggiunge la costiera per godersi qualche giornata in totale relax.

traffico costiera amalfitana

Commenti

Translate »