Quantcast

Cava de’ Tirreni: sì al prolungamento del sottovia, 57 milioni il valore dell’intervento

Cava de’ Tirreni: sì al prolungamento del sottovia, 57 milioni il valore dell’intervento. Ce ne parla Valentino Di Domenico in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

La giunta comunale ha approvato il progetto di fattibilità tecnico economica relativo al decongestionamento dell’ex statale 18, per il prolungamento da via Pasquale Atenolfi a via Pasquale Santoriello, per un importo complessivo di 56,9 milioni di euro. Inoltre, con la stessa delibera è stato avviato l’iter per la richiesta alla Regione Campania di avvalersi dei servizi di progettazione dell’intero intervento per circa 3 milioni di euro. Infatti, nelle scorse settimane la direzione generale per la mobilità della giunta regionale della Campania ha comunicato all’Ente metelliano che il progetto proposto non rientrava tra gli interventi che trovano copertura negli accordi quadro triennali ma che è possibile chiedere il finanziamento per lo sviluppo della progettazione dello stesso intervento mediante le risorse afferenti alla quota residua programmata dalla giunta regionale della Campania. Con la definizione del quadro economico preliminare di fattibilità tecnico-economica e la richiesta di finanziamento della progettazione, si è quindi passati alla fase operativa.
L’obiettivo è di proseguire l’opera, già parzialmente realizzata dalla località Tengano a via Atenolfi, fino a via Santoriello permettendo quindi un collegamento immediato con la viabilità dell’agro nocerino sarnese e verso l’A30. L’intervento sarà suddiviso in cinque lotti, tutti in superficie. Nello specifico, il primo va da via Atenolfi fino al ponte di Pregiato con la creazione di una nuova arteria stradale che costeggerà l’attuale Statale 18, elevandosi al di sopra della linea elettrica e dei binari della ferrovia. Il secondo lotto invece giungerà in prossimità della sottostazione Enel. Il terzo lotto invece giungerà fino all’autostrada con la creazione di un viadotto. Il nodo relativo alla presenza dell’autostrada sarà risolto con la realizzazione di un sottopasso, che rappresenta il quarto lotto dell’opera. Superato l’ostacolo A3 l’opera si concluderà in via Santoriello, nei pressi dell’intersezione con via Arti e Mestieri.

Commenti

Translate »