Quantcast

Castellammare, la donna morta nell’incendio della barca era Giulia Maccaroni, aperta un’inchiesta

Una tragedia assurda quella avvenuta a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli questa notte riportata in anteprima da Positanonews  – Ha perso la vita in un incendio divampato la notte del 29 agosto su una barca a vela ormeggiata nel porto turistico di Castellammare di Stabia, vicino Napoli, Giulia Maccaroni, 29 anni di San Vito Romano (Roma). La giovane donna, secondo quanto ricostruito dalla Capitaneria di porto stabiese, è deceduta per asfissia: sul corpo, infatti, non sono state rinvenute ferite o ustioni.

La 29enne, che aveva deciso di trascorrere la notte a bordo, faceva parte dell’equipaggio dell’imbarcazione di nazionalità inglese, gestita da una società di charter del Napoletano. Ancora sconosciute le cause del rogo, sul caso indaga la procura di Torre Annunziata e della Capitaneria.

Il fatto

Una barca a vela di 22 metri, battente bandiera inglese, ma gestita da una società di Gragnano, ha preso fuoco nella notte a Castellammare di Stabia per cause ancora da accertare. A bordo c’era Giulia Maccaroni, di San Vito Romano, membro dell’equipaggio, che dormiva e non è riuscita a fuggire in tempo. La 29enne è morta per asfissia.

Aperta un’inchiestaI vigili del fuoco sono riusciti a spegnere in breve tempo le fiamme, ma per la giovane non c’è stato nulla da fare. Aperta un’inchiesta dalla Capitaneria di porto. La pm Giuliana Moccia ha disposto il sequestro della salma per l’autopsia ed è in corso il recupero dell’imbarcazione.

Le condoglianze della redazione di Positanonews a tutta la famiglia per questo dolore immenso

Commenti

Translate »