Quantcast

Capri si ferma per Emanuele: oggi i funerali dell’autista deceduto a causa del tragico incidente

Capri si ferma per Emanuele: oggi i funerali dell’autista deceduto a causa del tragico incidente. A fornirci tutti i dettagli è Marco Milano in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano Metropolis.

Capri si ferma oggi per un momento di ricordo di Emanuele. Il sindaco di Capri Marino Lembo, in concomitanza con i funerali del giovane Emanuele Melillo – l’autista che ha perso la vita nell’incidente dell’autobus il 22 luglio che si terranno a Napoli, nella Basilica di San Lorenzo Maggiore oggi (alle 15.30), ha invitato «tutte le attività e la cittadinanza ad osservare un momento di raccoglimento». Un sentito pensiero verso una vita spezzata troppo presto in una giornata maledetta che ha segnato, per sempre, la storia dell’isola, con quei momenti terribili scolpiti, purtroppo, nella memoria di chi li ha vissuti. Intanto proseguono le operazioni propedeutiche ad un ripristino della “status quo” nella zona interessata dall’incidente, sia per quanto concerne la mobilità che per il recupero della carcassa dell’autobus. Per attuare quest’ultimo intervento, come detto, è necessario liberare il raggio d’azione per consentire ad uno speciale velivolo di rimuovere “per intero” il veicolo, ancora incastrato alle spalle dello stabilimento dove comunque si è già avviata la macchina organizzativa per consentire le operazioni di recupero della carcassa, che continuerà ad essere oggetto di ispezioni tecniche poi a Napoli utili alla esatta ricostruzione dei fatti.

E a dare un altro tassello al puzzle degli inquirenti saranno anche i risultati post-autopsia dei giorni scorsi dei quali si attendono a breve gli esiti. Sul fronte mobilità e viabilità, infine, va detto che le segreterie regionali dei sindacati Uiltrasporti e UflFna hanno chiesto un incontro urgente all’Atc e ai comuni di Capri e Anacapri. «Le organizzazioni sindacali – si legge in una nota – reputano non più rinviabili interventi prioritari quali, acquisto mezzi nuovi e riorganizzazione settore manutenzione, oltre ad una migliore organizzazione del lavoro. Per un vero cambio di rotta tutto ciò appare ormai indispensabile, pertanto si rendono disponibili ad un confronto anche con la partecipazione dei comuni di Capri e Anacapri».

Commenti

Translate »