Quantcast

Capri, furti di biciclette in pieno giorno: partono le indagini

Capri, furti di biciclette in pieno giorno: partono le indagini e C’è il sospetto di una gang.

Ladri di biciclette a Capri? Il pensiero legato all’isola azzurra va ad una kermesse cinematografica dedicata al capolavoro di Vittorio De Sica ma purtroppo non è la risposta giusta. E a questo punto sulla terra dei grandi eventi ci si spinge a pensare ad una reunion dell’omonimo gruppo musicale guidato da Paolo Belli con sfondo i Faraglioni, ma ancora una volta la risposta è tristemente sbagliata.

Non resta, con rammarico, che giungere alla considerazione più scontata, ladri di biciclette proprio nel senso di furti, di sottrazione, di biciclette sul territorio isolano, ed in particolare con una serie di episodi che si sono succeduti durante l’estate ad Anacapri, come si legge anche dalle pagine dell’odierna edizione del quotidiano Metropolis. Alcuni casi anche piuttosto eclatanti per un micro-territorio tra l’altro isolato dal mare sono avvenuti in pieno giorno o comunque in zone centrali. Ad operare potrebbe essere una piccola organizzazione o un singolo comunque legato ad una banda visto che, secondo le indagini sinora portate avanti dalle forze dell’ordine, chi si impossesserebbe delle biciclette subito dopo si dirige verso il porto e si imbarca alla volta della terraferma. Poi il ciclo…della bicicletta rubata si ripete, altro giro, altro furto.

Le telecamere di sorveglianza in qualche occasione hanno consentito l’identificazione dell’autore dei furti, un giovane della provincia di Napoli che vive da tempo ad Anacapri. Denunciato a piede libero, si cerca adesso di risalire alla refurtiva finita nel mercato della ricettazione.

Ma le biciclette sono tante sull’isola azzurra e il pericolo è sempre dietro l’angolo, si corre il rischio in una terra beata e paradisiaca, che ha sempre sventato la presenza di ladri di appartamenti, scippatori e soprattutto di topi d’auto sulla falsariga di “Peppe ‘o cricc” della straordinaria struggente “Napoli Milionaria” dell’immenso Eduardo De Filippo, di ritrovarsi, invece, con novelli ladri di biciclette, per i quali occorre sin da subito che la cittadinanza isolana e tutti coloro che amano il mezzo a due ruote più ecologico che ci sia di tener ben desta l’attenzione ed evitare che un fenomeno deplorevole possa prendere piede in una località immacolata.

Commenti

Translate »