Quantcast

Capodanno Bizantino, il nuovo Magister è Italo Giulivo

Amalfi (SA) – Il nuovo Magister di Civiltà Amalfitana è Italo Giulivo, capo della Protezione Civile regionale: un tributo a tutti i volontari impegnati a fronteggiare emergenze e assistere la popolazione. Risale al marzo 2021 l’ultima frana che ha interessato il territorio della città di Amalfi, dunque oggi più di ieri diventa argomento di importanza vitale la tutela del territorio e del paesaggio culturale dell’intera Costiera Amalfitana ecco perché la XXI edizione del Capodanno Bizantino, in programma tra Amalfi e Atrani dal 31 agosto al 1° settembre 2021, ha voluto premiare un dirigente della Protezione Civile e attraverso lui tutti coloro che si spendono per la cura del territorio. Anche la manifestazione 2021 si svolgerà in forma contenuta e non ci sarà la sfilata del Corteo Storico a causa della contingente situazione sanitaria. Domani, martedì 31 agosto alle ore 20:00, si inaugura l’evento in Largo Duchi Piccolomini, con la tavola rotonda “Proteggere la Bellezza” a cura del Centro di Cultura e Storia Amalfitana, all’interno della quale si affronterà il delicato tema della coesistenza tra uomo e natura nel comprensorio della Divina. A seguire, nella stessa location alle ore 21:00, l’intervista al nuovo magister di Civiltà Amalfitana, l’investitura di quest’anno voluta dalla Commissione del “Premio Magister Civitatis Amalfie” vuole essere un tributo alla macchina della Protezione Civile e a tutti i suoi volontari impegnati, ancor di più nel corso degli ultimi due anni, a far fronte a svariate emergenze in favore della popolazione della Regione Campania. Per questo motivo, vagliati i profili di eminenti personalità legate al territorio, la Commissione ha designato all’unanimità “Magister Civitatis Amalfie” il geologo dott. Italo Giulivo (foto in basso), capo della Protezione Civile regionale con la seguente motivazione: «Chiamato per acclarate competenze scientifiche e capacità manageriali a predisporre e coordinare complessi sistemi integrati di presidio e protezione delle aree a rischio idrogeologico della Regione Campania, si è prodigato, con straordinario impegno, a prestare prime cure alle popolazioni e ad intervenire su valli e strutture viarie della Costiera Amalfitana – delicate forme e funzioni di un “paesaggio culturale” Patrimonio dell’Umanità per l’armoniosa interazione tra uomo e natura sin dal Medioevo – devastate da eventi franosi e alluvionali». Infine il Premio, che per l’anno 2021 viene dedicato all’arcivescovo Lorenzo d’Amalfi che fu maestro di Scienze a Ildebrando di Soana (futuro papa Gregorio VII) sarà consegnato nel corso della cerimonia di investitura del Magister che si terrà ad Atrani mercoledì 1 settembre alle ore 19:00 nell’atrio della cappella palatina di San Salvatore de’ Birecto. Il programma del Capodanno Bizantino 2021 si completa con gli occasioni di intrattenimento e conoscenza del territorio con “Amalfi 839 a.d. – The epic Musical” in scena all’Arsenale della Repubblica il 31 agosto alle ore 22:00 ed il 1 settembre alle ore 21:30 (prenotazioni obbligatorie al 339 4839369 ) e con le “Passeggiate Bizantine” in collaborazione con l’Associazione Guide Turistiche Costa d’Amalfi, in programma il 1 settembre alle ore 10:30 (prenotazioni obbligatorie al 371 5991002).

Generico agosto 2021

Commenti

Translate »