Quantcast

Vico Equense, il Comune contesta lo stop al reparto, a dicembre l’udienza al Tar

Più informazioni su

Vico Equense, il Comune contesta lo stop al reparto, a dicembre l’udienza al Tar.

Come si legge anche dalle pagine del quotidiano Metropolis, soltanto a dicembre ci sarà l’udienza al Tar sulla chiusura del pronto soccorso dell’ospedale De Luca e Rossano di Vico Equense.

Le attività del reparto sono sospese dallo scorso ottobre. Alcune settimane fa, il Comune di Vico Equense ha deciso di “riassumere” la causa dinanzi i giudici amministrativi che hanno fissato la discussione del caso addirittura il prossimo 15 dicembre. Sotto la luce dei riflettori finisce ancora una volta il provvedimento con cui il direttore generale dell’azienda sanitaria locale, l’ingegnere Gennaro Sosto, sancì lo stop alle attività del pronto soccorso.

La motivazione? Trasferire temporaneamente le risorse umane in servizio presso il reparto di Vico Equense ai Covid center di Napoli e provincia
andati in difficoltà durante la seconda ondata dei contagi dello scorso autunno.

Tecnicamente, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Andrea Buonocore ha formulato istanza di “prelievo”: un primo ricorso contro l’Asl Napoli 3 Sud fu presentato già diversi mesi fa, ma il tribunale amministrativo regionale della Campania decise di non accogliere l’istanza del Comune che chiedeva l’annullamento della sospensione con la riapertura del pronto soccorso.

In città la tensione è alle stelle, appena un mese fa centinaia di persone scesero in piazza per protestare contro l’Asl e chiedere ad alta voce un dietrofront con l’attesa riattivazione dei servizi del pronto soccorso. Nei prossimi giorni, potrebbe esserci un’altra manifestazione.

Più informazioni su

Commenti

Translate »