Quantcast

Tra Capri ed Ischia “Christina O”, lo yacht che fu di Onassis

Tra Capri ed Ischia “Christina O”, lo yacht che fu di Onassis. Continua la sfilata di grandi yacht tra l’isola azzurra, la Costiera Amalfitana e la Penisola Sorrentina. Anche in questo difficile anno, segnato dalla pandemia ancora in corso, stiamo tornando a vivere e lo dimostra la ripresa del turismo in Italia.

Tra Capri e Ischia p stato avvistato “Christina O”, lo yacht che fu di Onassis. con una lunghezza di circa 325 piedi (99 metri), uno dei più grandi e lussuosi Mega-yacht al mondo. 

Lungo 99 metri, attualmente il “Christina O” batte bandiera maltese: dotato di 18 cabine, il ponte ha una piscina che si trasforma in pista da ballo all’occorrenza e, naturalmente, una piattaforma per consentire l’atterraggio di un elicottero. Grazie alla sua grandezza, in occasione di feste e cerimonie, lo yacht di lusso può ospitare 100 persone all’interno, che diventano circa 250 se si prendono in considerazione anche gli ampi spazi esterni. Per noleggiare il “Christina O” c’è bisogno di sborsare una cifra che parte dai 45mila euro e può arrivare anche ai 65mila.

Costruito nel 1943 come fregata della classe River per la Marina del Canada con il nome HMCS Stormont e la matricola K327 durante la seconda guerra mondiale alla battaglia dell’Atlantico e fu presente al D-Day.

Dopo il conflitto, la nave venne posta in disarmo nel novembre del 1945 e nel 1954 venne acquistata per $34000 dall’armatore greco Aristotele Onassis, per trasformarla in yacht di lusso, ribattezzandola con il nome della propria figlia Christina e spendendo circa quattro milioni di dollari per il suo riallestimento, per fare dell’imbarcazione lo yacht privato più elegante e più tecnologico della propria epoca.

Oltre a Maria Callas e Jackie Onassis, rispettivamente compagna e moglie di Aristotele Onassis, a bordo vennero ospitate varie celebrità come Marilyn Monroe e Frank Sinatra; Liz Taylor e Richard Burton amavano rilassarsi davanti al camino del salone Lapis. Nel 1957, nell’Ari’s Bar si svolse il primo incontro tra l’ex primo ministro britannico Winston Churchill e il futuro Presidente degli Stati Uniti John Kennedy.

Alla morte di Aristotele Onassis, avvenuta nel 1975, lo yacht venne ereditato dalla figlia Christina, che nel 1978 ne fece dono al governo greco per farne uno yacht di rappresentanza. La nave, ribattezzata Argo, venne tuttavia lasciata deteriorarsi e all’inizio degli anni novanta le autorità greche la misero in vendita per una cifra di 16 milioni di dollari, non trovando però acquirenti.

Soltanto nel 1998, con l’acquisto da parte di un altro armatore greco, John Paul Papanicolaou, il “Christina O” è ritornato al suo nome originario e al suo antico splendore, grazie a un massiccio restauro.

Commenti

Translate »