Quantcast

Tokyo 2020, la ginnasta Simone Biles: “Grazie a tutti, ho capito che valgo più dei miei successi”

La ginnasta statunitense Simone Biles ha lasciato le sue compagne durante la finale della gara a squadre della ginnastica artistica dopo un volteggio sbagliato. Non voleva compromettere la gara con altre “cavolate”, come lei ha definito i suoi piccoli errori. Lo ha fatto anche per non compromettere l’integrità fisica, in una disciplina dove sbagliare vuol dire schiantarsi al suolo invece che atterrare in piedi. Ma laa sua rinuncia ha comunque compromesso la gara, perché le americane sono state superate dalle russe ed hanno perso l’oro olimpico che conquistavano da tre edizioni consecutive. La sua rinuncia ora diventa doppia perché la Biles non farà la finale del concorso individuale dove era la netta favorita.

La ginnasta ha risposto su Twitter ai tanti messaggi di affetto che le sono giunti da ogni parte del mondo dopo la sua sofferta decisione di ritirarsi dalla finale a squadre di ginnastica artistica e la rinuncia all’individuale all-around ai Giochi di Tokyo 2020: «L’amore e il sostegno che ho ricevuto mi hanno fatto capire che io valgo più dei miei successi e della mia ginnastica, qualcosa a cui non avevo mai creduto prima».

Commenti

Translate »