Quantcast

Scuola, inizio in presenza? Difficile per il ministro Dadone

Più informazioni su

“Non sono favorevole all’obbligatorietà della vaccinazione per il personale scolatico. Non credo sia una soluzione risolutiva”. Lo ha detto la ministra per le politiche giovanili, Dadone, che annuncia che l’ipotesi di tamponi gratuiti per la fascia d’età 12-18 anni, Per il sottosegretario Sileri si dice preoccupato per la riapertura delle scuole a settembre. “Bisogna capire quanti sono vaccinati. E’ difficile ricominciare in presenza. Sarà un processo graduale”.

Intanto il capo dipartimento del Ministero dell’Istruzione Stefano Versari, ha recentemente emanato una circolare: “In vista dell’avvio del prossimo anno scolastico, l’obiettivo prioritario è quello di realizzare le condizioni atte ad assicurare la didattica in presenza a scuola, nelle aule, nei laboratori, nelle mense, nelle palestre, negli spazi di servizio, nei cortili e nei giardini all’aperto, in ogni altro ambiente scolastico. Occorre riuscire a costruire (e a ricostruire) le condizioni relazionali e sociali che forniscono il substrato vitale per l’apprendimento, la crescita e lo sviluppo delle nuove generazioni”.

“Nell’ottica di ‘fare bene e in sicurezza’ questo Ministero – prosegue la circolare – emanerà a breve il ‘Documento di pianificazione delle attività didattiche, educative e formative in tutte le istituzioni del Sistema nazionale di Istruzione (Piano scuola 2021/2022)” finalizzato per quanto possibile alla ripresa in presenza”. Nella circolare si aggiunge che “la mutevolezza (propria delle pandemie virali) costituisce elemento di incertezza. Ma questa non può consentire – afferma Versari – prevalgano attendismo o ‘timore di sbagliare’, sul dovere di ponderatamente agire per organizzare il nuovo anno scolastico.

Il dovere di ‘buon andamento’ non può essere frenato dall’attesa di una sempre nuova circolare, parere tecnico, indicazione guida che definisca, chiarisca, interpreti sempre più e meglio un realtà in divenire e per sua natura cangiante e differenziata. Gli strumenti normativi e le indicazioni tecniche disponibili consentono che in ogni istituzione scolastica continuino ad organizzarsi le modalità concrete di avvio del nuovo anno scolastico”.

Più informazioni su

Commenti

Translate »