Quantcast

Sant’Agnello – Una targa in memoria del medico Paolo Castellano

“Domani non chiamateci più eroi, anche se lo siamo stati, non ci interessa, non ci è mai interessato. Ma conservate il rispetto per queste divise, per i nostri caduti, per quello che siamo stati, per quello che siamo e continueremo ad essere. “Paolo Castellano” grazie per l’Uomo e il Professionista speciale che sei”, sono parole di Ilaria Varese con le quali su “La Stampa” di Torino, nell’aprile dell’anno scorso in piena pandemia, si prendeva commiato da tutti i medici morti a causa del coronavirus, sono parole che merita anche il dottor Paolo Castellano, chirurgo e consigliere comunale di Sant’Agnello scomparso a causa del Covid-19, medico amato e stimato non solo dalla comunità santanellese, che a 59 anni ci ha lasciati a maggio di quest’anno. Una targa in memoria di  Paolo Castellano sarà apposta  dal Sindaco Piegiorgio Sagristani, in una cerimonia organizzata dall’Amministrazione comunale, nel largo Belvedere del Rione Cappuccini a Sant’Agnello, venerdì 16 luglio alle ore 19:30. L’iniziativa è stata promossa da amici e conoscenti che hanno sottoscritto una petizione popolare che nel giro di dieci giorni ha registrato  più di duemila sottoscrizioni. Raccolta di firme che la signora Cristina Colonna, moglie del medico Paolo Castellano, ha poi consegnato al Sindaco di Sant’Agnello. “Paolo ha sempre e solo fondato la sua professione di medico sulle proprie capacità ottenendo un generale riconoscimento da chiunque l’abbia incontrato almeno una volta. Un esempio di uomo e di medico da proporre alle nuove generazioni” Vincenzo Califano, giornalista.

a cura di Luigi De Rosa

Generico luglio 2021

Commenti

Translate »