Quantcast

Salernitana: finalmente si parla di calcio,oggi al via le visite mediche

Più informazioni su

    All’indomani della decisione del Consiglio Federale sul trust, in casa Salernitana è già tempo di pensare alla prossima stagione. Questa mattina infatti sono iniziate le visite mediche dei calciatori attualmente in rosa, partendo da un gruppo di 6 elementi presentatisi al centro polidiagnostico Check Up che ormai da anni accompagna l’inizio di ogni stagione dell’ippocampo. I primi ad arrivare sono stati il portiere Antonio Russo, rientrato dal prestito al Bisceglie, i difensori Aya e Galeotafiore, il centrocampista Gaetano Vitale (in prestito al Foggia lo scorso campionato) e gli attaccanti Fella e Kristoffersen, tutti supportati da Michele Cuoco e Andrea Cioffi dello staff medico granata.

    “Da domani daremo seguito a cose di campo che stavamo facendo e abbiamo dovuto tralasciare per seguire questa questione” aveva detto ieri Angelo Fabiani, a margine del Consiglio Federale che di fatto ha confermato la partecipazione della Salernitana al prossimo campionato di Serie A, sottolineando che nonostante i quasi due mesi passati dalla vittoria di Pescara “c’è il tempo necessario per lavorare bene e fare ciò che va fatto“.

    La Salernitana avrà a disposizione circa 20 milioni di euro da qui al 31 dicembre. È questa la cifra indicata nel business plan del trust ‘Salernitana 2021’ approvato ieri dal Consiglio Federale dopo la revisione della CoViSoc che in mattinata aveva dato parere favorevole al piano finanziario presentato dalla Salernitana per l’iscrizione al campionato di Serie A. Proprio intorno al tema dell’indipendenza economica ruotavano gli ultimi dubbi in merito all’approvazione del trust, “promosso” da venti votanti su ventuno (Mauro Balata, presidente Lega B, si è astenuto).

    Ma da dove arrivano questi 20 milioni? È la somma dei proventi dei diritti tv e dei contratti di sconto con istituti bancari a garanzia. Una cifra con cui bisognerà acquistare e pagare i calciatori (ci sono da saldare ancora le rate del premio promozione di 1,5 mln) oltre a tasse e spese varie. Se lo scorso anno il monte ingaggi annuale è stato di dieci milioni di euro, quest’anno dovrà più che raddoppiare come indicato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino. Un aiuto potrebbe arrivare dal botteghino con la riapertura degli stadi che riporterà i tifosi sugli spalti e dunque nuovi introiti nelle casse del club.Intanto ieri Gabriele Gravina ha toccato un punto importante nel corso della conferenza stampa a margine del Consiglio Federale. “Il valore della Salernitana sarà stabilito da un ente terzo in caso di disaccordi nelle ipotesi di individuazione del prezzo. Da oggi la società è sul mercato; avrebbe dovuto essere già stata venduta, stando alle Noif”. Insomma, da oggi chiunque potrebbe presentare un’offerta per tentare di acquistare la Salernitana via trust.

    fonte;salernitana news

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »