Quantcast

Positano, raccolta fondi per la Statua di Santa Margherita

Più informazioni su

Positano, raccolta fondi per la Statua di Santa Margherita. Il quartiere di Fornillo, a Positano, la perla della Costiera Amalfitana, si prepara a celebrare la festa di S. Margherita vergine e martire Margherita, protettrice delle gestanti.

Al contempo, ha preso il via la raccolta fondi per la Statua dedicata alla vergine e martire Margherita, venerata nella chiesa a lei dedicata nel quartiere di Fornillo a Positano. Nata da famiglia pagana, venne affidata dal padre a una balia che di nascosto cristiana , e Margherita attratta dagli insegnamenti del Vangelo ricevette il battesimo all’insaputa del padre. In quel periodo scoppio la persecuzione nei confronti dei cristiani ad opera dell’imperatore Diocleziano. Margherita essendo cristiana dopo aver rifiutato di andare in sposa al generale Olibrio e dopo varie torture venne decapitata.
La leggenda narra che quando Margherita si trovava in prigione le comparve il demonio sotto forma di drago che la inghiottì, ma lei armata col segno della croce squarcia il ventre del drago e ne esce illesa. Da questo evento Margherita viene invocata dalle donne in attesa per chiedere la grazia di un parto felice e la salute del nascituro.

Programma di lavoro da attuare sulla scultura e sulla base dorata

  • Disinfestazione: da eseguire mediante imbibizione e iniezione d’antitarlo su tutta la superficie sottoponendo la scultura ad un trattamento sottovuoto
  • Consolidamento ligneo: è da eseguire su parti erose da insetti xilofagi mediante imbibizione e iniezioni di resine sintetiche
  • Consolidamento degli strati preparatori e del film pittorico: è da eseguire in presenza di sollevamenti e distacchi di colore mediante l’utilizzo di emulsioni acriliche
  • Consolidamento dei giunti scollati: è da eseguire mediante operazioni di incollaggio con colle viniliche
  • Ricostruzione parti mancanti: la reintegrazione delle parti mancanti è da eseguirsi mediante l’utilizzo di essenze lignee seguendo le originali scelte d’esecuzioni
  • Pulitura: è da eseguire su tutta la superficie, previo l’esecuzione di prove di pulitura comparate, attraverso l’utilizzo di solventi organici al fine di rimuovere depositi superficiali
  • Stuccatura: è da eseguire sul legno o sulla pellicola pittorica alla presenza di fessurazioni sottili con profondità ed estensioni limitata con colle animali e gesso di Bologna
  • Integrazione pittorica: la ricostruzione del film pittorico e della lamina dorata si otterrà con ripetute sovrapposizioni di colori a velatura o a tratteggio con colori ad acquerello e/o vernice per il restauro in presenza di cadute e abrasioni al fine di restituire l’unità di lettura cromatica dell’opera
  • Protezione superficiale: è da eseguire mediante l’utilizzo di vernici a base cerosa.

Più informazioni su

Commenti

Translate »