Quantcast

Positano/Praiano. Il bilancio dell’anno scolastico e delle tante iniziative dell’I.C. Porzio

Positano/Praiano. Il bilancio dell’anno scolastico e delle tante iniziative dell’I.C. Porzio. Un anno scolastico molto difficile è terminato ed è tempo di bilancio. Proviamo a fare il punto con la Dirigente Scolastica dell’I.C. “L. Porzio”, la prof.ssa Stefania Astarita.

Un anno difficile, lo sappiamo tutti. Come è andata complessivamente?

Un anno davvero difficile per le continue chiusure e per il clima di incertezza e di paura che ha caratterizzato l’intero periodo scolastico. Non solo. Il tempo scuola è risultato contratto alla scuola dell’infanzia e  secondaria di I grado, per la mancanza del servizio mensa, come pure è stata ridotta parte della progettazione di ampliamento dell’offerta formativa. Ma abbiamo strutturato un Piano per la Didattica digitale Integrata che ci ha consentito di gestire adeguatamente le criticità e inoltre cieravamo preparati alla didattica a distanza con una formazione dei docenti realizzata a giugno 2020 su Google Suite for Education. E anche questo ci ha consentito di partire nel modo più efficace.

E quindi il bilancio?

Quindi il bilancio per noi è ampiamente soddisfacente, anche per l’importante collaborazione delle famiglie, che ci sono state vicine e che con noi hanno sostenuti i percorsi attivati per i loro figli, spesso costretti a casa e quindi privati della fondamentale dimensione sociale.

Siamo riusciti a garantire in sicurezza  lo svolgimento delle attività in presenza, grazie a un valido Protocollo interno e alla preziosa sinergia con gli Enti Comunali di Positano e Praiano, che hanno assicurato alla scuola anche ore di educativa scolastica e uno sportello ascolto,  a supporto degli alunni con maggiori difficoltà. Abbiamo sempre garantito, inoltre, la didattica in presenza agli alunni diversamente abili, e anche i loro percorsi formativi sono stati positivi.

I nostri validissimi docenti hanno lavorato in condizioni non facili, con grandissima professionalità e passione, e gli esiti quindi sono stati positivi. Colgo anzi questa occasione per ringraziare davvero tutto il personale scolastico, i docenti, il personale amministrativo e il DSGA Francesco Piccolo, per l’egregio lavoro svolto in questo anno in cui, nonostante la navigazione a vista, siamo riusciti a mantenere costantemente la rotta e a raggiungere i nostri obiettivi.

Obiettivi legati alla didattica?

Obiettivi innanzitutto disciplinari per i nostri alunni, ma non solo.

Ricordiamo che abbiamo attivato il progetto di potenziamento della lingua inglese “Welcome to Europe”, con esperti madrelingua in classe in orario curricolare, in presenza e a distanza. E i risultati sono le certificazioni Trinity conseguite.

La scuola ha partecipato anche al progetto “Un manifesto per Dante”, promosso dal liceo Genoino di Cava de’ Tirreni, e alle celebrazioni dantesche a cura dal Comune e della parrocchia di Positano, guidata da Don Danilo Mansi.

Abbiamo, inoltre, aderito al progetto ministeriale  “Canoa a scuola”, offrendo agli alunni della scuola primaria di Positano e Praiano l’opportunità di partecipare a corsi di formazione a cura di esperti.

Abbiamo valorizzato i meriti dei nostri alunni attraverso l’adesione al concorso nazionale “Kangourou” di Matematica e siamo diventati Ambasciatori per la Terra, partecipando con tutti gli ordini di scuola all’Earth Day  Italia.

Siamo stati, infine, tra le 4 scuole selezionate a livello nazionale per il Senza Zaino Day, presentando attività di educazione alla sostenibilità ambientale attivate alla scuola dell’infanzia.

Il Ministero ha invitato le scuole a costruire un ponte tra l’a.s. 2020-21 e il 2021-22 attaravers il Piano Scuola Estate. Avete raccolto questo invito?

Nonostante le grandi difficoltà organizzative e la stanchezza generale, abbiamo ritenuto doveroso aderire al Piano Scuola Estate 2021 per i nostri alunni, consapevoli di quanto avesserobisogno di recuperare una dimensione normale, soprattutto in termini di socialità. Così abbiamo deciso di mettere in campo progettazioni dell’area espressivo-creativa, di musica, arte e attività motoria, prevalentemente a cura dei docenti, per il periodo giugno-luglio. Nel mese di giugno, si sono svolti i corsi di musica ORFF per le classi prime e seconde  di scuola primaria di Positano e Praiano a cura del prof. G. Vuolo, mentre per gli alunni  dalla terza alla quinta è stato realizzato  un corso di flauto col prof. F. Valente.Inoltre è  stato attivato un corso di arte e geometria a cura della docente M. Parlato, per le classi terze e quarte di scuola primaria di Positano. Tutti i corsi hanno avuto un grande successo e gli alunni hanno partecipato con entusiasmo alle attività proposte.

Per luglio sono in corso altre attività di arte, e in particolare il progetto “Ceramicamica”, a cura della prof. C. Fusco, con esperto esterno la sig.ra Claudia Irace,  per gli alunni di scuola secondaria di I grado di Positano e Praiano e uno di arte, a cura della docente L. Mantellini,  per le classi quinte della scuola primaria Positano.

Prosegue anche, con grande soddisfazione,  il progetto “Canoa a scuola” e  sempre a luglio si terrà, inoltre, il corso di disegno promosso dalla fondazione Theile,un’altra bella opportunità per i nostri alunni.

Quindi tanti moduli formativi che hanno consentito alla scuola di rimanere aperta, offrendo ai nostri studenti l’opportunità di incontrarsi nuovamente e di star bene insieme, impegnandosi in attività espressive e creative. Una scelta questa operata molto opportunamente dal collegio, che ha ritenuto di rinviare invece a settembre attività di recupero e consolidamento delle competenze di base di Italiano e Matematica, che saranno realizzate attraverso il progetto “MAT-ITA” del Pon “Apprendimento e socialità”,  finanziato con circa 48.000 euro.

Una scuola vivace e aperta, quindi, proprio quello che ci voleva quest’anno, in cui la DAD ha sostituito in gran parte la didattica in presenza

Infatti quest’anno il nostro impegno è massimo per realizzare proprio una scuola aperta al territorio e capace di rispondere ai suoi bisogni, che sono stati anche causati dall’emergenza epidemiologica. Il lungo periodo di didattica a distanza ha isolato infatti gli alunni, che hanno cercato nei social un mezzo di comunicazione e di svago. Questa dimensione ha prodotto, però, purtroppo anche degli effetti negativi. Ed è  proprio per prevenire il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo che abbiamo messo in campo un’altra significativa azione formativa.

Quale?

Dal 7 luglio al 28 luglio, dalle 18.30 alle 19.30 presso i locali messi a disposizione da Don Danilo Mansi della chiesa di Santa Maria Assunta di Positano, si svolgeranno incontri formativi,a cura della Consulta di Pastorale Giovanile della diocesi di Amalfi-Cava de’Tireni, diretta da Don Giovanni Pisacane, per la prevenzione del fenomeno del bullismo e del cyberbullimo. Gli incontri sono destinati ad alunni e genitori, perché è necessario agire in maniera sinergica e condivisa per evitare questo preoccupante fenomeno. Interverranno il dott. Francesco Esposito, psicoterapeuta e la dott. Annalisa Armenante, pedagogista.

Dal 26 al 31 luglio, poi, si svolgeranno le attività pratiche del Grest “Hurrà! Creare…creativi”, con doppia localizzazione a Praiano e a Positano, grazie al coinvolgimento delle parrocchie di San Gennaro e di Santa Maria Assunta. Un Camp formativo per gli alunni delle classi V primaria, I, II e III secondaria di I grado.

Ci auguriamo di aver dato in tal modo una risposta importante ai bisogni del territorio.

Sicuramente. E il territorio ringrazia, col riconoscimento San Vito Community

Un riconoscimento importantissimo per noi proprio quest’anno, in cui ce l’abbiamo messa tutta per sostenere adeguatamente i percorsi formativi degli alunni, in presenza e a distanza, nonostante le  mille difficoltà. Che i nostri sforzi siano stati riconosciuti dalla comunità, che la scuola sia stata percepita come un valoree un punto di riferimento stabile , nel difficile tempo dell’emergenza COVID,  è per noi il premio più grande.

 

Commenti

Translate »