Quantcast

Positano. ” Navighiamo a vista, alla ricerca di un turismo che ancora non c’è “

Ospitiamo il pensiero di Ambrogio Carro, responsabile turismo di FederComTur

Più informazioni su

‘Sul turismo si naviga a vista e la politica dei prezzi bassi per fare subito cassa svende la nostra qualita’ – ospitiamo il pensiero di Ambrogio Carro, impreditore positanese, responsabile turismo dell’Associazione FederComTur :

Navighiamo a vista, alla ricerca di un turismo che ancora non c’è .
Oltre venti milioni di vaccinati con la seconda dose, ma non possiamo considerarci al sicuro a causa delle nuove varianti, che infettano con conseguenze gravi le persone che non hanno completato il ciclo vaccinale.
Intanto la storia si ripete, ricordo che negli anni ottanta a Positano, quasi tutti abbandonavano i vecchi mestieri e si cimentavano nell’arte del ” fare il pezzaro”, tutto è andato bene fino agli inizi degli anni novanta, da allora per ovvie ragioni legate in primis alla guerra del Golfo e poi alla riunificazione delle due Germanie, si è visto un leggero ma costante declino che poi ha portato a far scomparire la maggior parte delle imprese artigiane che producevano Moda Positano. Senza dilungarmi sul fenomeno, preso ad esempio per meglio capire quello che sta accadendo ora nel settore turistico. Negli ultimi anni data la crescita esponenziale del comparto turistico locale, ha spinto, tantissime persone ad investire in questo fiorente settore, e come è accaduto per la Moda Positano, tutti hanno investito in strutture extralberghiere, in società di noleggio e locazione, e in tutte quelle attività legate al turismo. La pandemia ha però stravolto tutto. Oggi per rimanere sul mercato, facciamo l’errore più grosso, quello di abbassare i prezzi. Questa spirale ci porterà sicuramente a creare danni ancora più grossi. Io direi: ” calma e gesso”, è solo questione di tempo, le cose ritorneranno come prima, non svendiamo la nostra qualità, pensiamo invece di migliorare il servizio e lavorare sull’accoglienza. Quell’accoglienza, che in modo naturale offrivano ai turisti i nostri genitori. Quell’Accoglienza, che ha reso grande la nostra Positano

Più informazioni su

Commenti

Translate »