Quantcast

Piano di Sorrento / Meta, le analisi choc del WWF: liquami dal Vallone di Lavinola

Riprendiamo dal blog Talepiano una verità che Positanonews ha sostenuto in tempi non sospetti: «“Nell’acqua della bottiglietta è stata rilevata un’elevata concentrazione di colibatteri e colifecali”. E’ questo l’esito degli esami di laboratorio dell’acqua prelevata all’interno di una delle grotte tufacee che si trovano al Vallone di Lavinola.

Gli esami, da noi commissionati per il tramite del WWF, hanno smentito quindi le nostre prime impressioni. Non si tratta né di una sorgente, né di una perdita nelle condotte dell’acqua. Dalla volta della grotta sta trasudando una ingente quantità di liquami.

Da dove fuoriescono? Condotta privata o condotta pubblica? Questo purtroppo non ci è dato saperlo. Ci è stata spiegata invece la ragione per cui quel liquido è alquanto trasparente e soprattutto non è caratterizzato dal consueto fetore. Attraversando una grossa soletta di tufo, si purifica in parte, pur mantenendo comunque inalterata l’elevata carica batterica.

Quindi quel laghetto che si è recente formato nella grotta, come confermato dal foto-reporter Luigi De Pasquale – non è altro che un laghetto di liquami.

Ora ci auguriamo che, almeno questa volta, chi di dovere non faccia come al solito spallucce.

Una precisazione, la grotta si trova situata sul versante carottese del vallone, subito dopo aver attraversato il ponte sulla statale».

Commenti

Translate »