Quantcast

Piano di Sorrento, la Madonna delle Grazie della Marina di Cassano attende i fedeli nella Basilica di San Michele Arcangelo

Quest’anno, così come già avvenuto nel 2020, la Madonna delle Grazie della Marina di Cassano non percorrerà le strade di Piano di Sorrento. Non sentiremo la banda suonare, non ci saranno lanci di petali dai balconi al suo passaggio, non ci sarà l’attesa in piazza per il consueto momento di preghiera. La “processione della Marina”, come abitualmente viene chiamata dai carottesi, viene bloccata per il secondo anno consecutivo dalla pandemia, così come già avvenuto per le processioni della Settimana Santa. E si avverte ancora di più quanto questo virus stia cambiando le nostre vite, di quanti momenti preziosi ci ha privato e continua a privarci. Anche se la forza delle tradizioni radicate nella storia carottese non sarà messa in pericolo da un fermo di due anni pur se vissuto con immenso dolore. Perché le tradizioni sono quelle che ci legano saldamente alle nostre radici, rappresentano un legame con i nostri padri ed i nostri nonni.

Ma da ogni esperienza negativa è importante sempre trarre qualcosa di buono. La statua della Madonna delle Grazie non passerà sotto i nostri balconi e per le nostre strade, ma avremo l’opportunità di poterla ammirare e di poterci fermare in preghiera davanti a Lei nella Basilica di San Michele Arcangelo dove resterà per tre giorni, consentendo a tutti di poter vivere un momento di fede ancora più forte riscoprendo l’aspetto religioso e spirituale.

Sono tantissimi i carottesi devoti alla Madonna delle Grazie custodita e venerata nella chiesetta di Marina di Cassano e che ogni anno attendono con ansia il suo passaggio mattutino nelle strade della città per poi accompagnarla nella Basilica per la Messa solenne.

Quest’anno non aspetteremo negli angoli della piazza o lungo il Corso Italia di vedere spuntare in lontananza la processione che accompagna la Madonna con amore e devozione, ma viviamo il nostro appuntamento con il suo sguardo di Madre recandoci in Basilica e fermandoci a pregare davanti a Lei, affidandole con fede le nostre gioie e le nostre preoccupazioni. Cogliamo il meglio da questa festività vissuta in modo più intimo, godiamoci la possibilità di restare a guardare il dolce volto della Madonna delle Grazie immersi nel silenzio della Basilica, senza la paura di farci distrarre dal suono della banda.

Da questa mattina la statua della Madonna delle Grazie di Marina di Cassano è, infatti, esposta nella Basilica di San Michele Arcangelo dove resterà fino alla celebrazione eucaristica serale di sabato 3 luglio. E la bellezza della Basilica, un angolo di Paradiso nel cuore della città, con i suoi ori ed il suo profumo di incenso, ci aiuterà a vivere questo momento in modo intenso e forte, forse come mai l’abbiamo vissuto in precedenza, abbracciando in un solo sguardo il volto diafano della Madonna delle Grazie e l’austerità del patrono San Michele Arcangelo, che dal suo tempietto sembra vegliare sulla statua mariana.

Sarà un’esperienza unica che resterà nei nostri cuori, un momento di pura Grazia in attesa di poter tornare a vivere questo giorno in modo tradizionale, con i suoi suoni, i suoi petali di fiori lanciati dai balconi impreziositi dall’esposizione delle coperte ricamate che accolgono ed incorniciano il passaggio della Madonna delle Grazie.

Commenti

Translate »