Quantcast

Piano di Sorrento, il punto dopo i comunicati, sono tre i candidati, ma le carte possono rimescolarsi

Piano di Sorrento, un mese fa l’ex sindaco Luigi Iaccarino pubblicò questa foto, e , finalmente, questa mattina sono state sciolte le riserve da parte di Salvatore Cappiello, il movimento è nato  sotto la sapiente guida di Luigi Iaccarino e Giovanni Ruggiero, che si dice disposto a candidarsi “Se me lo chiede Salvatore Cappiello non posso tirarmi indietro” .

Solo una curiosità , il comunicato è stato fatto da Salvatore Cappiello e non congiuntamente dal gruppo, solo Giovanni Ruggiero ha fatto una sua dichiarazione, e non è poco comunque. Inoltre non c’è ancora nulla sui “propri” profili individuali o di gruppo su Facebook, anzi al momento non c’è un nome di una lista e neanche un canale social network dal quale comunicare, a parte la foto sul profilo di Luigi Iaccarino da un mese solo comunicazioni tradizionali, telefono o di persona. Situazione simile per Vincenzo Iaccarino, ma il comunicato del gruppo c’è ed è di Pasquale D’Aniello, ma non vi sono controfirme, ma reputiamo attendibile che vi sia Rosa Russo, Carmela Cilento e Marco d’ Esposito ,  la comunicazione social esiste e parte dal profilo del sindaco Vincenzo Iaccarino tutto il resto  è ancora da definire.

Positanonews ha  incontrato Cappiello 48 ore fa di persona, e ci ha riferito che non era ufficiale la sua discesa in campo e ci avrebbe fatto sapere a giorni. Ora, improvvisamente, sembra ufficiale, ma nulla è certo e immutabile in politica. Le carte possono sempre rimescolarsi. Se non Cappiello, potrebbe essere Ruggiero o addirittura Luigi Iaccarino, sono questi ultimi due in effetti a guidare il gruppo e uscire dall’impasse. Quella impasse che ha spianato la strada a Iaccarino la volta scorsa, ma prima era solo ora ha il sostegno della Giunta che tanti ritenevano lo abbandonasse, quindi la partita è apertissima.  La corazzata degli ex sembra imbattibile, ma è compatta? Firme di gruppo non ne abbiamo viste, ma Cappiello, a parte il comunicato, ci ha confermato di persona la candidatura “Il gruppo mi ha scelto e sono pronto a scendere in campo..” , quanti della foto poi saranno con lui? “Diversi del gruppo iniziale si candideranno – ci ha detto Cappiello -, poi ovviamente ci apriamo all’esterno”.

Più social Anna Iaccarino ci ha riferito che va avanti, anche dopo tutti questi comunicati, col gruppo PianoForte ( di cui faceva parte Cappiello , ndr), ecco cosa ha detto a Positanonews  “Mi chiedi quale è la mia posizione rispetto alle dichiarazioni, che si sono susseguite stamattina, di Pasquale D’Aniello e di Vincenzo Iaccarino e che seguono quella di Salvatore Cappiello. Che dire, le prime due, mi ricordano dottor Jekyll e mister Hyde. Confesso che la dichiarazione di Pasquale mi aveva spiazzato non poco. In linea di massima sono contraria a queste “ammucchiate”, però in questo momento storico, se la premessa è mettere al primo posto il bene della nostra Città, di certo non mi sarei sottratta al confronto. Avrei al massimo evidenziato che stupisce la tempistica, che questo confronto l’avevo chiesto due anni fa, quando li invitammo alla nascita del Movimento PianoForte e nessuno di loro si degnò di partecipare, ma poi avrei messo da parte il risentimento ed avrei ascoltato e valutato le loro proposte. Augurandomi che si sarebbe parlato di idee per la Città e non di posti a sedere. L’intervento di Vincenzo, poi, però, mi ha tolto da qualsiasi imbarazzo: o non si sono capiti tra di loro o uno dei due ha errato nella comunicazione. In realtà, immagino, non sappiano ancora neanche loro cosa vogliono e, quindi, a queste condizioni, non ci sono margini per dialoghi e confronti. Ribadisco che noi, come PianoForte, andremo avanti per la nostra strada, se poi dovessimo essere chiamati da Cappiello, augurandoci che almeno Cappiello abbia le idee più chiare, valuteremo.”

Esiste anche un gruppo politico in embrione  al quale era vicino Maurizio Gargiulo. La sua fuga in avanti verso gli ex sindaci per Cappiello non li ha convinti e devono vedersi per decidere il da farsi, un gruppo che voleva essere alternativo a Iaccarino per rinnovare la politica carottese , quindi è molto difficile che vadano col gruppo degli ex sindaci, probabile che rimangano fuori dalla scena politica o creino un gruppo a parte per impegnarsi in futuro, ma è tutto da definire .  Poi ci sono i Podemos sembra che fra i consiglieri  solo Raffaele Esposito voglia continuare e potrebbe dialogare con  Vincenzo Iaccarino.

Dunque la riflessione va aggiornata.

Ripetiamo il  ruolo di Positanonews, importante sul territorio, sicuramente il più letto, abbiamo la sede operativa della Penisola sorrentina e amalfitana a Piano, collaborano con noi una decina di carottesi , diamo un servizio ( e l’informazione va vista sempre come un servire il Popolo secondo noi, ferma la necessità, per un giornale generalista come il nostro, di parlare anche di sport, cultura, spettacoli, enogastronomia, per fare inchieste ci vogliono tempo e risorse, ma le abbiamo riprese e ospitate non nascondendo mai le notizie di consistenza ) continuo e quotidiano, anzi orario, a volte solo tramite il nostro portale si sa se vi è un incidente, una strada chiusa o aperta, chiusure d’acqua, di luce, di attività, ospitiamo tutti . Il nostro giornale non è “orientato” politicamente verso nessuno, crediamo che parlare delle strade dissestate o fatte male e delle buche serva magari a poter salvare da un incidente chi ci legge e magari a spingere le istituzioni a intervenire addebitando alle ditte il loro cattivo operato come è doveroso fare, sempre nell’interesse dei cittadini dunque, anche se si apprezza il lavoro di asfaltare le strade , ai Colli con risultati ottimi a Via Cermenna, rispetto a prima, al centro non sempre tutto è stato perfetto.  Sottolineare la chiusura dell’ascensore a Marina di Cassano in pieno luglio, quando si stava riprendendo la stagione turistica, dopo due anni praticamente di lockdown per la pandemia da Covid, è il minimo che possa e debba fare un giornale,  c’è da rimanere basiti e stupefatti quantomeno,  anche perchè il Comune ha investito tanto in lavori di riqualificazione anche reperendo fondi spesso grazie alla Città metropolitana di Napoli, ultimi il milione e mezzo alla ditta Parlato per le rampe, ma siamo stati i primi a pubblicare la notizia che a fine luglio finiranno e le linee fatte istituire dal vice sindaco con tanto di orari e percorso, un servizio che non stava neanche sul sito del Comune, che comunque nessuno si legge, mentre noi raggiungiamo le case di tutti i carottesi. Le problematiche a Villa Fondi sui vaccini ci sono state sotto gli occhi di tutti, causate dalla piattaforma della ASL Napoli facente capo a Castellammare di Stabia, per la Regione Campania, e abbiamo anche fatto i nostri complimenti ai volontari, come abbiamo rivelato che a Porta a Porta si è distorta una realtà, visto che a Pasqua, a differenza di quanto detto, non era aperto il centro, ciò non toglie, e non poteva essere altrimenti con un sindaco medico, che la politica sanitaria anti Covid ha visto Piano al centro, fra USCA per i tamponi alla clinica San Michele e Villa Fondi , che deve ancora avere un futuro chiaro visto che al momento è senza personale, per i vaccini. Qui sottolineiamo il ruolo prezioso di giovani fra cui Gabriele De Filippo, che si sono impegnati non poco. I duri interventi di Anna Iaccarino verranno riportati, perchè è un soggetto politico dichiaratamente in campo contro Vincenzo Iaccarino, e ha confermato che fa gruppo a se ,  e riteniamo che la sua fermezza alla lunga renderà, visto che poi la volta scorsa tutti i cavalli in gioco non sono arrivati al traguardo ( Cappiello stesso, Gianni Iaccarino etc ) . Le ultime impressioni è che un nucleo della lista di Vincenzo Iaccarino si stia ricompattando, ma resta l’anomalia che non vi è stata nessuna dichiarazione ufficiale di appartenenza al gruppo, a parte Pasquale D’Aniello sembrano tutti in attesa degli eventi o dei gruppi che eventualmente si formano, resta a Vincenzo Iaccarino mezza lista da ricostruire. Mancano i giovani e qualcuno che abbia una visione turistica per Piano , come ci ha detto Michele Gargiulo del Caffè Maresca, una mente illuminata che andrebbe ascoltata per le sue idee e sensibilità, ci sono persone di valore come Michele Maresca, oncologo, che non opera più, in politica, ed è un peccato, risorse da convogliare per la collettività, come pure Peppe Coppola , ma anche chi ha dato delle linee e suggerimenti per lo sviluppo della città nelle stesse commissioni comunali rimasti inascoltati, la Città ha le sue risorse interne e non poche. Cappiello si candida?  Ora c’è l’ufficialità da parte sua, ma carta canta, bisogna aspettare il 10 settembre.  La domanda che ci facevamo la volta scorsa, siamo alle solite, una partita a scacchi, al momento ci sono tre raggruppamenti, fra questi una corazzata in teoria, ma in politica la matematica non segue regole, non sempre uno più uno fa due, poi Anna Iaccarino, che fa bene a tirare diritto per la sua strada senza deviare questa volta,  con elementi validi come Salvatore Mare, che si è impegnato all’opposizione con coerenza, e Antono D’Aniello, che sta pensando a una cosa giusta e basilare formare politicamente  le future generazioni,  e Vincenzo Iaccarino, tutti e tre hanno dei gruppi, ma ancora nessuno una lista completa.

Ultimo e definitivo aggiornamento di questo articolo di oggi ore 23 del 14 luglio 2021. In allegato tutti i comunicati

 

Commenti

Translate »