Quantcast

Piano di Sorrento, Erri De Luca la “leggerezza” della consapevolezza, un respiro per la mente “Convivere con la Pandemia, si ascoltino i giovani” foto segui la diretta

“I giovani non sono il nostro futuro, sono il loro futuro…” . E’ impressionante come Erri De Luca esca sempre fuori dai luoghi comuni ed ascoltarlo per noi di Positanonews è sempre “Un respiro per la mente”, la bella serata che ci ha regalato l’amministrazione di Piano di Sorrento guidata dal sindaco Vincenzo Iaccarino al Centro Parrocchiale, uno spazio ampio, sicuro, sereno,  è stata condotta da Giacomo Giuliano, che ha rispolverato la sua vena giornalistica, la conduzione e le domande sempre pertinenti, da organizzatore, molto scrupoloso, forse il più scrupoloso fra Costiera amalfitana e Penisola sorrentina, a presentatore.  Ma veniamo a lui il nostro protagonista Erri De Luca, un continuo fiume pacato di saggezza,  con la “leggerezza” della consapevolezza, mi sovviene questo termine proprio per le letture de “Le lezioni americane” di Calvino, che sono state un pò il mio riferimento nel quotidiano. Non lasciarsi “appesantire” dai pensieri, dai problemi, dalle paure. La scrittura, la felicità, la politica, la pandemia, il futuro: sono alcuni dei temi che lo scrittore Erri De Luca ha affrontato ieri . “Fin quando nessuno toccherà l’articolo 21 della Costituzione, la libertà di tutti è garantita. Le limitazioni dettate dal Covid non hanno nulla a che vedere con il concetto di libertà”. A chi gli ha chiesto se il suo lavoro l’avesse aiutato a conoscere lati nascosti di se stesso, De Luca ha detto: “Mi ha aiutato aver letto molti libri, mi hanno fatto capire tante cose, ma non con il sistema dell’introspezione psicologica, perché più che guardare quello che ho dentro mi piace affacciarmi alla finestra. Per questo amo i filosofi presocratici, la loro curiosità di spiegare il mondo con un sentimento di meraviglia nei confronti della bellezza. Poi è arrivato Socrate con il suo “conosci te stesso” che a me non interessa. Sinceramente la reputo una prescrizione dogmatica, mi piace conoscermi nel mondo e attraverso il mondo”.  La speranza e i giovani, l’ascolto “Bisogna ascoltare i giovani..”, è il suo messaggio di saggezza. Abbiamo insistito sul concetto di Dio, si definisce “non credente” eppure i suoi libri hanno un afflato di spiritualità straordinario e la sua conoscenza della Bibbia , uno dei pochi al mondo che la legge in lingua originale, è unica “Mi fa bene al corpo..leggo ogni mattina qualche pagina e mi fa bene”, ci dice sorridendo evadendo in maniera cortese e paziente la nostra domanda, fatta dopo una strenuante giornata, e ringraziandoci anche per l’attenzione. Da inchinarsi a una persona così straordinaria.

Video di Paola d’ Esposito Progetto Casa Immobiliare

Commenti

Translate »