Quantcast

Piano di Sorrento, Cappiello contro Iaccarino al lavoro, possibile vice Luigi Iaccarino, ma si corteggia Rosa Russo

Piano di Sorrento, Cappiello contro Iaccarino al lavoro, possibile vice Luigi Iaccarino, ma si corteggia Rosa Russo. Trapela poco dagli schieramenti in campo, Vincenzo Iaccarino ha incassato il sostegno, non scontato, della Giunta, e mentre a muoversi molto è Pasquale D’Aniello , il vero “carro armato” politico carottese, per il sindaco in carica, nell’altro schieramento sembra che lo stesso Cappiello stia in azione, introvabile al “Montano” , l’azienda di famiglia ai Colli di San Pietro, dove fino a poco fa lo trovavamo tutti i giorni fra le nostre spole fra Piano e Positano, per seguire sia Penisola Sorrentina che Costiera amalfitana.

Quali saranno le due Giunte in caso di vittoria?

E’ una elezione con tanti big da una parte e dall’altra, ed è difficile che ci saranno sorprese. Conteranno i voti che ognuno riuscirà a raccogliere ovviamente, ma conterà sopratutto la volontà del sindaco vincente. Nel caso di Vincenzo Iaccarino non dovrebbero esservi sorprese, l’incognita è per Cappiello. In una lista con tanti ex sindaci , ex assessori ed ex candidati sindaci, difficile che escano altri posti liberi. I due big che hanno fatto partire la lista sono indubbiamente Luigi Iaccarino e Giovanni Ruggiero, e da qui non si scappa, uno dei due farà il vice, fra gli assessori ci dovrebbero essere Maurizio Gargiulo, anche lui fra i possibili vice sindaco ,  e Anna Iaccarino, a dire il vero più facile la seconda, vista l’obbligatorietà di mettere due donne in lista, infatti dovrebbe esserci anche la Pasquariello.  Poi c’è Gianni Iaccarino e Costantino Russo , la Rustica, che dopo aver sbattuto la porta non pensiamo possa tornare facendo solo il consigliere visto il peso politico che ha.

Gli equilibri all’interno delle liste

Gli equilibri all’interno delle liste fanno anche capire forse delle dinamiche. La forza della lista è stata forse anche una delle motivazioni, oltre alla coerenza a rimanere con chi si è condiviso un percorso , anche se la coerenza non sempre è stata una caratteristica della politica carottese ultimamente,  degli altri a rimanere con Iaccarino, nessun attuale assessore avrebbe lo stesso spazio che ha ora in una super lista, compresa Rosa Russo, che è corteggiatissima, intendiamo solo ed esclusivamente in senso politico, ricordiamo che lei e gli altri erano fondamentalmente parte della Giunta di Ruggiero che ora sta con Cappiello, e Ruggiero vorrebbe maggior voce in capitolo, sopratutto se riuscisse a trascinare con se la Russo. Fondamentalmente è abbastanza chiaro che la discesa in campo, l’impegno, il sacrificio elettorale, non potrebbe essere fine a se stesso, come è giusto che sia chi si impegna vuole un riconoscimento, quindi dalla parte di Cappiello, che sulla carta è fortissimo, ci sarebbe poco spazio, spazio che potrebbe uscire forse da Iaccarino che ha perso alcuni pezzi per strada , Costantino ma anche Antonio D’Aniello

Come si posizionano i sindaci della Penisola Sorrentina?

Non è chiaro cosa succederà, ultimamente sembra che Peppe Tito stia più vicino a Vincenzo Iaccarino, anche la vicenda di Villa Fondi come centro vaccinale è stata vista in tal senso, i sindaci che hanno dato fondamentalmente la gestione a Iaccarino a livello comunale, mentre Massimo Coppola sembra vicino a Cappiello o auspicava un altro gruppo politico. Ovviamente sono solo ipotesi, Piergiorgio Sagristani non si esprime, ma da una parte condivide l’Ospedale Unico con Vincenzo Iaccarino dall’altra sia Cappiello che Ruggiero sono andati da lui a parlare.

La politica non è come la matematica dove uno più uno fanno due

La politica non è come la matematica dove uno più uno fanno due. Sulla carta una lista con tutti gli ex sindaci e tanti ex assessori dell’ultimo quarto di secolo non dovrebbe avere problemi a vincere, anzi a stravincere, sembra un’armata imbattibile e la fotografia voleva dare questo messaggio, invece non è sempre così semplice, la partita è aperta e ci sono molte incognite da svelare per capire cosa succederà. Ma qui, a differenza di altri comuni dove ci si incontra con i cittadini, si parla di idee e programmi, si decide tutto fra gli incontri interni, e il dieci settembre alla presentazione delle liste forse verrà fuori la situazione. Intanto da “caruotto news” è tutto per il momento…

Commenti

Translate »