Quantcast

Piano di Sorrento , Anna Iaccarino “PianoForte va avanti per la sua strada”

Piano di Sorrento , Anna Iaccarino “PianoForte va avanti per la sua strada” . Abbiamo chiesto ad Anna Iaccarino, ex consigliere comunale, che guida un gruppo politico “PianoForte” nel quale si riconosce l’attuale opposizione consiliare, Salvatore Mare ed Antonio D’Aniello, ed altri soggetti politici,  fra cui Tony Cocorullo , ex consigliere comunale e candidato sindaco a Meta, Graziano Maresca, assessore a Meta ed ex capo ufficio tecnico a Piano , Danilo Esposito, Torquato Galasso ( c’era il compianto Giancarlo d’ Esposito una grande anima del movimento, fra i fondatori, ndr )  ma anche lo stesso Salvatore Cappiello, considerato parte integrante del Movimento  , ora in fuga in avanti proposto dagli ex sindaci Giovanni Ruggiero e  Luigi Iaccarino, quindi due raggruppamenti di ex amministratori che si scontrano, cosa farà Anna Iaccarino? Ecco  la sua posizione dopo i vari comunicati odierni che hanno dato il “la”, se proprio vogliamo usare termini musicali, alla campagna elettorale.

Anna Iaccarino

Mi chiedi quale è la mia posizione rispetto alle dichiarazioni, che si sono susseguite stamattina, di Pasquale D’Aniello e di Vincenzo Iaccarino e che seguono quella di Salvatore Cappiello. Che dire, le prime due, mi ricordano dottor Jekyll e mister Hyde. Confesso che la dichiarazione di Pasquale mi aveva spiazzato non poco. In linea di massima sono contraria a queste “ammucchiate”, però in questo momento storico, se la premessa è mettere al primo posto il bene della nostra Città, di certo non mi sarei sottratta al confronto. Avrei al massimo evidenziato che stupisce la tempistica, che questo confronto l’avevo chiesto due anni fa, quando li invitammo alla nascita del Movimento PianoForte e nessuno di loro si degnò di partecipare, ma poi avrei messo da parte il risentimento ed avrei ascoltato e valutato le loro proposte. Augurandomi che si sarebbe parlato di idee per la Città e non di posti a sedere. L’intervento di Vincenzo, poi, però, mi ha tolto da qualsiasi imbarazzo: o non si sono capiti tra di loro o uno dei due ha errato nella comunicazione. In realtà, immagino, non sappiano ancora neanche loro cosa vogliono e, quindi, a queste condizioni, non ci sono margini per dialoghi e confronti. Ribadisco che noi, come PianoForte, andremo avanti per la nostra strada, se poi dovessimo essere chiamati da Cappiello, augurandoci che almeno Cappiello abbia le idee più chiare, valuteremo”

 

Ora staremo a vedere che succede

Commenti

Translate »