Quantcast

Meta, arrestata una 33enne napoletana resasi irreperibile dal gennaio 2020 per sfuggire al carcere

Si era automutilata per incassare la polizza assicurativa

Più informazioni su

Meta, penisola sorrentina. Gli agenti del commissariato della Polizia di Stato di Sorrento nella mattinata di ieri hanno tratto in arresto una 33enne napoletana che si era resa irreperibile dal gennaio 2020 al fine di sfuggire ad un ordine esecutivo di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Milano il 26 giugno 2020. La donna era stata condannata alla pena di due anni di reclusione per il reato di fraudolento danneggiamento dei beni assicurati e mutilazione fraudolenta della propria persona.

La 33enne, che si trovava in una struttura ricettiva di Meta, per poter incassare la polizza assicurativa si era automutilata. Ora che la sua “latitanza” è terminata dovrà scontare la sua pena.

Più informazioni su

Commenti

Translate »