Quantcast

Luka Peroš uno dei protagonisti de “La Casa di Carta” premiato a Vico Equense

Vico Equense – Sul palco dell’Arena Fellini ieri è stato premiato con la spilla di ambasciatore del Social World Film Festival anche il simpaticissimo attore croato Luka Peroš (nella foto in basso), quest’anno nella Giuria del Festival, che ha raggiunto la notorietà con La casa di carta (La casa de papel) fortunatissima serie televisiva spagnola ideata da Álex Pina e trasmessa da Netflix. Luka Peroš, il “Marsiglia” de “La Casa di Carta”, parla sette lingue e ha doppiato il suo personaggio nella versione italiana, inglese, francese, portoghese, turca e tedesca, oltre alla lingua originale spagnola. Nel settimo episodio della quarta stagione c’è un siparietto divertente tra il suo personaggio e il Professore (Alvaro Morte), proprio in relazione a questa sua grande versatilità. Nel deserto di Algeria, Marsiglia chiede istruzioni al Professore spiegando di essere in difficoltà con i “rinforzi locali”: “Parlo il tedesco, il portoghese, il turco, l’italiano, il francese, il croato e il serbo. Ma non parlo questa ca*** di lingua berbera”. Marsiglia/ Peroš ieri dal palco del SWFF ha anche confermato ai tanti fan che “La Casa di Carta” si concluderà proprio con la quinta stagione, che sarà divisa in due parti e sarà più lunga delle precedenti, con un totale di 10 episodi. In Italia avremo modo di vedere i nuovi episodi dell’ultima stagione televisiva a settembre e si annuncia già come la serie di episodi più entusiasmante, più ricca di azione e di colpi di scena: “la banda sarà ora spinta in situazioni irreversibili, in una guerra selvaggia. È la parte più epica di tutte quelle che abbiamo girato”. Pare che i primi 5 episodi saranno all’insegna dell’action movies puro, mentre nella seconda parte ci si concentrerà sugli aspetti emotivi dei personaggi, chiudendo così un cerchio cominciato con l’inizio di quella che sarà ricordata come una delle più grandi rapine della storia della TV. Luka Peroš ha infine sottolineato come il lavoro svolto per il SWFF come giurato l’ha impegnato a lungo, gratificandolo però allo stesso tempo, visto che il materiale cinematografico analizzato si è rivelato di ottima qualità ed è stato difficile escludere qualcuno dalla finale perché tutti avrebbero meritato un riconoscimento. di Luigi De Rosa

Luka Peroš uno dei protagonisti de La Casa di Carta premiato a Vico EquenseRoberta Scardola e Luka Peroš, Social World Film Festival
Generico luglio 2021

Commenti

Translate »