Quantcast

La 35enne Clara Pinto muore nell’ospedale di Nola dopo il parto. Aperta un’inchiesta sulle cause del decesso

Più informazioni su

La 35enne Clara Pinto, di Poggiomarino, era stata ricoverata presso l’ospedale di Nola lo scorso 30 giugno per dare alla luce il suo bambino che, nonostante la gestazione fosse terminata da dieci giorni, non si decideva a nascere. Il 3 luglio a Clara viene indotto il parto ma senza risultati. Nella serata di venerdì Clara confida telefonicamente alla madre – come riporta “Il Mattino” di essere stanca e di voler riposare ma non potrà farlo perché gli infermieri le hanno chiesto di rimanere sveglia per essere sottoposta ad altri trattamenti, ogni due ore.

Sabato mattina Clara Pinto dà alla luce Mattia Gennaro ma la sera dello stesso giorno la 35enne muore per arresto cardiaco. Nell’ultimo messaggio whatsapp inviato alla cugina due ore prima del decesso Clara scrive: «Sono distrutta».

La famiglia vuole sapere se la morte sia stata dovuta alle stimolazioni ripetute per indurre il parto dato che la 35enne godeva di buona salute. I Carabinieri hanno sequestrato la cartella clinica e la salma, che è stata trasferita al Policlinico di Napoli per l’esame autoptico. 

Più informazioni su

Commenti

Translate »