Quantcast

“Intramuros” diretto Virginia Acqua: J’adore votre travail, bravo!

Napoli – Prosegue con sempre maggior successo il Campania Teatro Festival sotto la direzione artistica di Ruggero Cappuccio. Ieri, 4 luglio, è andato in scena “Intramuros” di Alexis Michalik, uno fra i più noti e apprezzati registi e drammaturghi del panorama francese, che ha vinto ben sei premi Molières. Presso il teatro Capodimonte-Praterie della Capraia la pièce di Alexis Michalik, traduzione e regia di Virginia Acqua, è stata interpretata dai bravissimi Carlotta Proietti, Gianluigi Fogacci, Ermenegildo Marciante, Valentina Marziali e Raffaele Proietti. Riccardo è un giovane regista al quale viene proposto di tenere un seminario di teatro in un carcere. L’uomo spera in una forte affluenza, ma a teatro si presentano solo due detenuti: Kevin, il cane sciolto, e Angelo, schivo e di poche parole. Riccardo, assistito dalla sua aiuto regista – sua ex moglie – e dalla solerte assistente sociale che l’ha contattato per il corso, decide suo malgrado di portare avanti quella che appare una piccola l’impresa. Il testo è caratterizzato da un incrocio continuo di storie e stati d’animo che sono rappresentati in tempo reale e di flashback con ritmi forsennati. Tempi e luoghi si avvicendano; gli attori, oltre al loro personaggio, di volta in volta devono poi recitare i personaggi della vita che ognuno di loro fa rivivere nel proprio ricordo. Il tutto con una messa in scena che non ha un attimo di sospensione. Tutto è fluido e nello stesso tempo intricato. Michalik nella sua opera semina molti indizi che sembrano scollati fra loro, e poi, nei momenti giusti, li fonde, fa avanzare lo spettatore/spettatrice un pezzettino nella trama e allora si capisce che una trama esiste, che quella gente non sta lì a caso, sono tutti personaggi che hanno trovato il loro autore, ed esiste per loro un disegno ben preciso, fino al micidiale epilogo in cui vita, teatro, storie e lo stesso linguaggio meta teatrale si fondono e si capisce perché́ il teatro deve far parte della vita di ognuno di noi, anche di chi non lo fa. Questo spettacolo che ha debuttato al Theatre de La Pépinière a Parigi a settembre 2017 con un cast di attori giovani e sconosciuti facendo registrare l’en plein di pubblico ogni sera è stato egregiamente diretto da Virginia Acqua. di Luigi De Rosa

info: (https://www.facebook.com/Intramuros-spettacolo-teatrale-101208325549336/?ref=page_internal)

Commenti

Translate »