Quantcast

Dai Monti Lattari alla Costiera Amalfitana in funivia: il progetto dell’amministrazione comunale di Praiano

Dai Monti Lattari alla Costiera Amalfitana in funivia: il progetto dell’amministrazione comunale di Praiano. Ce ne parla Salvatore Serio in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano La Città di Salerno.

Una funivia che unisca Praiano ad Agerola. È questo l’ambizioso progetto, presentato dalla “Urbanlinks”, al quale sta lavorando l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Di Martino . Il primo cittadino del piccolo paese costiero, infatti, attraverso apposita delibera ha dato mandato al responsabile del Settore lavori pubblici e ambiente del proprio Comune, in coordinamento con gli omologhi uffici del Comune di Agerola, di realizzare uno studio tecnico amministrativo ed economico per la realizzazione e la gestione della funivia. Un servizio di trasporto mediante una telecabina, in linea con le esigenze ambientali della Costiera.

L’idea è quella di creare una sorta di passeggiata panoramica dal fascino unico, con l’ambizione di salvaguardare un’area da sempre fragile, esaltando la caratteristiche naturalistiche del territorio. Questo tipo di mobilità, che sta prendendo sempre più piede almeno nelle idee degli amministratori della Costiera Amalfitana, consente la riduzione dell’impatto ambientale del trasporto e offre ai passeggeri la certezza dei tempi di percorrenza, oltre a garantire un’esperienza unica tra le bellezze della Divina. La nuova funivia con cabine moderne, veloci, capienti e confortevoli, si articola lungo un tracciato rettilineo con un dislivello di circa 500 metri. Praiano è stata individuata quale hub della mobilità elettrica, grazie alla sua favorevole posizione tra due delle perle della Costiera, ovvero Amalfi e Positano. La maggioranza degli spostamenti lungo la strada statale 163, ad oggi, avviene con mezzi tradizionali come auto e pullman. L’ hub avrà una connotazione fortemente turistica: sarà possibile servirsi dei mezzi elettrici per raggiungere la meta prescelta, ma ci saranno anche zone di sosta e ricarica per gli Ncc (noleggio con conducente) elettrici, una viabilità a sostegno di quella esistente. È prevista una zona eliporto per piccoli velivoli e droni di trasporto in vista della prossima entrata in commercio degli aerotaxi.

A coronamento del progetto, e in virtù della sostenibilità ambientale, sarà realizzato, nell’hub, la stazione di valle della futura linea funiviaria Agerola-Praiano. Nel percorso sarà possibile ammirare il paesaggio e la linea di costa dalla cabina mentre si scende in volo verso il paese costiero. Il collegamento agevolerà notevolmente tutti coloro i quali amano il trekking , e in particolare i frequentatori del Sentiero degli dei. Non a caso l ’hub di monte sarà posizionato nella zona del vecchio campo sportivo e si estende lungo l’arteria di via Casalone, a ridosso dell’area di accesso al Sentiero degli dei, subito fuori dal centro abitato. Un progetto molto ambizioso, ma che porterebbe con sé una serie di indubbi vantaggi. Il bassissimo impatto ambientale di questo tipo di mobilità, il sostegno a quella veicolare. La funivia diverrà anche un attrattore turistico e potrebbe accrescere il flusso turistico sia verso Praiano che per Agerola.

La scelta di puntare sul trasporto via fune in Costiera Amalfitana negli ultimi anni è stato condiviso da diversi amministratori locali. Sono diversi i progetti sui quali si sta lavorando. Da quello che dovrebbe collegare Angri a Maiori passando per Tramonti fino alla funivia tra Maiori e Ravello. E poi la teleferica a Vietri sul Mare, che congiunga la parte alta a quella bassa del paese. Infine il protocollo d’intesa tra la Regione e i comuni della Costiera, agosto 2017, che ha l’obiettivo di realizzare degli interventi a supporto della mobilità sostenibile. La Divina da anni cerca la soluzione per risolvere l’atavico problema del traffico e investire in progetti di questo tipo potrebbe rappresentare un’alternativa suggestiva e anche funzionale.

Commenti

Translate »