Quantcast

Da Capri la giunta comunale approva il “Progetto di utilizzo e fruizione delle Aree demaniali marittime del Comune di Capri”

Più informazioni su

La Giunta Comunale di Capri ha approvato un importante “Progetto di utilizzo e fruizione delle Aree demaniali marittime del Comune di Capri” che investe soprattutto la zona che va dal Faraglione di terra a Punta di Mulo.

La Giunta Comunale di Capri, su proposta dell’Assessore all’istituzione dell’Area Marina Protetta, prof.ssa Paola Mazzina, ha approvato un importante “Progetto di utilizzo e fruizione delle Aree demaniali marittime del Comune di Capri” che ha preso avvio nel novembre 2020 e rappresenta un primo passo per la realizzazione della istituenda Area Marina protetta dell’Isola di Capri.

Il documento, approvato in Giunta, è stato predisposto dalla dott.ssa Floriana Di Stefano, esperta in ambientale che, su richiesta dell’Amministrazione comunale ed, in particolare, dell’Assessore Paola Mazzina, ha redatto uno studio per fronteggiare la situazione di sovraffollamento intorno all’Isola di Capri di imbarcazioni e natanti che nel corso degli anni è progressivamente peggiorata fino a rappresentare un concreto pericolo ambientale.

In particolare, una delle principali criticità si individua nella baia di Marina piccola a causa dell’elevato flusso di unità navali che affollano la zona è che rappresenta la causa di problematiche quali la sicurezza e l’incolumità per la balneazione, come anche l’utilizzo e la fruizione della zona.

Il progetto approvato prevede: l’individuazione e la perimetrazione delle zone caduta massi come da ordinanze della Capitaneria di porto; l’individuazione di corridoi di lancio utili all’accesso nei campi boe previsti dal Piano boe comunale del 2008; l’individuazione di corridoi di lancio utili all’accesso nei vari moli in concessione, nonché, di servizio ai campi boe; l’individuazione di un corridoio di lancio utile allo sbarco ed imbarco all’’approdo dello Scoglio delle sirene e ai campi boe limitrofi; l’individuazione di una barriera di balneazione dal Faraglione di terra a Punta Mulo.

Al Responsabile del Settore Lavori Pubblici e demanio, la Giunta ha dato mandato di adottare i provvedimenti necessari alla realizzazione del progetto e di provvedere, con il supporto della conoscenza di esperti e maestranze locali, al posizionamento di dispositivi di barriera galleggianti.
“L’istituzione dell’Area Marina protetta nell’Isola di Capri” – dichiara l’Assessore Paola Mazzina – “è la mission principale del mio Assessorato su cui ho puntato sin da quando ha preso avvio questa consiliatura. Con i nostri cittadini ho assunto l’impegno di mettere in campo tutte le azioni necessarie per preservare il nostro habitat naturale del mare e delle coste, bene comune che va tutelato con convinzione a garanzia anche e soprattutto delle future generazioni“.

Più informazioni su

Commenti

Translate »