Quantcast

Croce Rossa Italiana: il lavoro estivo dei volontari in Costiera Amalfitana

Croce Rossa Italiana: il lavoro estivo dei volontari in Costiera Amalfitana. Riportiamo di seguito le parole della Croce Rossa Italiana rivolte ai cittadini della Costiera Amalfitana ed alle testate giornalistiche:

Ci preme informarVi che l’Associazione Croce Rossa Italiana – Comitato di Costa Amalfitana è attiva sul territorio della Costiera Amalfitana dal 2004.
Sono notorie a tutti le attività che svolgiamo e che abbiamo svolto soprattutto durante le emergenze (Atrani 2010) e durante l’attuale emergenza legata all’epidemia da Covid-19.

Tutti i Comitati CRI d’Italia si sono attivati per svolgere servizi presso la popolazione.

Il nostro Comitato, i nostri Volontari hanno svolto e svolgono, oltre ai servizi in convezione con ASL e con i Comuni della Costiera, attività dirette e mirate alle fasce deboli e alle persone sole.

Il servizio Pronto Farmaco, attivo nei Comuni di Praiano e Positano, viene svolto con serietà e professionalità sia presso le farmacie locali e sia presso la farmacia territoriale di Castiglione di Ravello, lontana spesso troppo “lontana e irraggiungibile” se si vive da soli, se si è costretti a casa.

Il servizio Pacchi Alimentari per le famiglie bisognose di Positano, Praiano, Maiori. Andare a casa delle persone e dare loro un po’ di tranquillità e serenità fa esplodere i nostri cuori e ci fa comprendere il motivo per il quale abbiamo scelto di essere Volontari della Croce Rossa Italiana.

Qualche giorno fa siamo stati oggetto di un articolo apparso su di un sito giornalistico on line; un sito che fino ad un mese fai promuoveva ed incentivava le nostre attività.

Ebbene questa volta, nostro malgrado, sono state date notizie inesatte ed infondate riguardo il Comitato di Costa Amalfitana, riguardo il servizio sanitario di Emergenza-Urgenza che svolgiamo in convenzione con l’ASL e riguardo altri servizi.

Qui di seguito cerchiamo di spiegare, affrontando punto per punto.

Da parecchi anni, in questi periodi, vengono prese delle misure straordinarie per il potenziamento del servizio 118 considerando il notevole aumento della popolazione in Costiera, dovuto alle presenze turistiche.

Per i mesi di luglio ed agosto, il potenziamento prevede un’ambulanza in aggiunta a Positano e a Cetara.

Il servizio è effettuato con autista e infermiere (senza medico).

Per il solo mese di agosto è previsto il servizio di idro-ambulanza. Il servizio stazionerà presso il porto di Maiori (circa a metà strada tra Vietri e Positano) e servirà le spiagge meno raggiungibili via terra della nostra Costiera Amalfitana.

Indipendentemente dalle associazioni che svolgono i suddetti servizi, restano comunque servizi voluti, organizzati e finanziati dall’ASL (Regione Campania).

Tutto questo va ad aggiungersi al servizio di eliambulanza con sistemi di recupero che molto spesso evita l’atterraggio, un problema annoso nel nostro stretto e impervio territorio.

Pregio e vanto della Costiera Amalfitana è il ruolo ben svolto in mare dalla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera, che coadiuvando il personale della Croce Rossa Italiana e dell’emergenza urgenza, riducono i tempi di intervento in situazioni di emergenza, recupero in mare e presso le calette. La carenza di medici e infermieri non è un demerito imputabile alla nostra associazione, né tanto meno ci sentiamo in grado di imputare a nessuno, questo annoso problema. A causa del COVID-19 gli ospedali hanno notevolmente richiesto ed ottenuto di maggiorare il proprio organico.

Molti infermieri e medici infatti, anche figli della nostra amata terra, sono stati assunti nei presidi ospedalieri campani. Sono stati e sono ancora, in trincea nella dura battaglia contro il Covid-19.

Nonostante questa mancanza i nostri Volontari stanno raddoppiando i turni. Raddoppiamo il personale sulle ambulanze. Questo è il grande cuore del
Volontario di Croce Rossa Italiana nella ricerca di non fermare le ambulanze. Il nostro è un ruolo che concerta e dialoga con le istituzioni, con le altre associazioni.

Ci preme evidenziare la grande collaborazione e il dialogo instaurato con i Sindaci dei comuni della Costiera, con l’ASL, con medici di base, con le associazioni di volontariato che, come noi, si sono subito attivate per far fronte all’emergenza Covid e con le quali spesso collaboriamo (Millennium, Colibrì, Croce Bianca).

In ultimo chiariamo che la casetta ubicata al molo di Positano è stata, nel corso degli anni, organizzata anche grazie ai Volontari CRI provenienti da altri comitati, ospiti nei nostri paesi.

Nel corso degli anni abbiamo cercato, riuscendoci, di organizzare il campo estivo per i Volontari di Croce Rossa provenienti da ogni parte d’Italia. Lo scorso anno, come anche quest’anno, a causa delle regole di contenimento della diffusione di COVID- 19, non possiamo ospitare molti Volontari.

A ciò viene aggiunta la carenza di organico che anche gli altri comitati d’Italia hanno. Potrete quindi immaginare che sono in pochi i Volontari disposti a lasciare i servizi per i propri cittadini in questo momento di emergenza. C’è esigenza di Volontari in tutta Italia!

Il nostro compito è, e sarà, sempre di non fermare le ambulanze, di non fermare i nostri servizi essenziali volti alla popolazione e alle fasce deboli.

Aiutateci in questo Voi giornalisti che vi pregiate di avere numerosissimi e attenti lettori.

Promuovete e incentivate il Volontariato. Aiutateci a rinnovare e incrementare il nostro organico e quello delle altre associazioni.

Demonizzare i nostri servizi, allarmare su presunti malfunzionamenti, non serve a nessuno, né a voi che scrivete, né al cittadino che vi legge.

Commenti

Translate »