Quantcast

Costiera amalfitana, torna il traffico infernale, Praiano e Agerola preparano soluzioni concrete e fattibili

Costiera amalfitana, torna il traffico infernale, Praiano e Agerola preparano soluzioni concrete e fattibili.

È tornata l’estate ed è tornato l’inferno del traffico in Costiera.
La spettacolare 163 è nuovamente bloccata dal solito traffico caotico che si presenta puntuale a ogni estate senza che si siano presi provvedimenti come se non si sapesse.

Auto, pullman e motorini che si incastrano in ogni angolo pur di passare o parcheggiare dove capita, fermate selvagge per foto da pubblicare sui social, strettoie e semafori sempre rossi, camion e furgoni che la fanno da padroni, lavori pubblici e privati anche in piena estate, gli enormi bus della Sita, il tutto per creare il caos perfetto.

I turisti stranieri ospiti della Costiera, non abituati a questo tipo di mobilità infernale, guardano queste situazioni assurde con il terrore negli occhi, mentre accalcati nei bus fanno la sauna oppure aspettano sotto il sole, sulla strada senza marciapiedi, mezzi di trasporto che non arrivano in questi giorni di afa e allerta caldo.

Al caldo rovente si aggiunge pure lo smog che rende irrespirabile l’aria, che dovrebbe essere pura e invece ci fa ammalare, ed il rumore pazzesco che stride con l’aspettativa di quiete e relax che i migliori clienti si aspettano.
Gli incidenti sono sempre dietro l’angolo, e lo stress non risparmia nessuno, tra ore di coda, caldo e furbetti della manovra, sperando sempre che non capiti nessuna emergenza visto che sarebbe impossibile arrivare per i soccorsi.

Per fortuna qualcosa di positivo a livello comprensoriale sta arrivando.
Praiano e Agerola si stanno muovendo per adottare soluzioni durature e moderne per creare una mobilità elettrica e condivisa per le persone e le merci, per far arrivare in Costiera solo i clienti, senza le macchine, verrà realizzato anche un sistema di trasporto su fune tra i due Paesi ela sinergia tra più proposte di soluzioni concrete e realizzabili in tempi brevi, aiuterà a risolvere in modo intelligente il grande nodo delle nostre estati.

Finalmente qualcuno ha deciso di affrontare in modo serio il problema e trova soluzioni comprensoriali che ci portano a casa la civiltà che fino a oggi è rimasta bloccata nel traffico.

Commenti

Translate »