Quantcast

Costiera amalfitana, gran parte dei contagiati ha il vaccino: e il green pass? Il vaccino è davvero inutile?

Piombano dei dubbi sulla vicenda green pass. Dubbi da risolvere considerato che la settimana prossima entrerà in vigore il decreto che sancisce l’obbligatorietà del documento verde per accedere ai luoghi al chiuso come cinema, teatri, musei, palestre, piscine, stadi, concerti, fiere, congressi, concorsi, centri termali, sedersi a consumare nei tavoli al chiuso di bar, ristoranti, pub e pizzerie.

Costiera amalfitana: contagi a Maiori e Minori

Nelle scorse ore sono stati registrati otto casi di covid-19 in costiera amalfitana di cui cinque a Minori e tre a Maiori. Nel primo caso, i nuovi contagi sono riferibili a tre diversi nuclei familiari posti in isolamento domiciliare. Nelle prossime ore si avrà l’esito sulla variante Delta.

I contagiati con il vaccino

I numeri che fanno scalpore da questa vicenda, sono quelli relativi alle vaccinazioni di tali contagiati. Quattro dei cittadini che hanno contratto il virus sono vaccinati con entrambe le dosi del farmaco anti-covid 19. Dati alla mano – confermati dal sindaco di Minori -, si parla dell’80 % circa di vaccinati che hanno contratto il virus. Anche a Positano situazione analoga, dove un solo contagiato non era vaccinato. Ma come già detto, bisognerà attendere per sapere se si tratta della più aggressiva variante Delta.

I dubbi sul green pass: il vaccino non serve?

A questo punto i cittadini non muniti di vaccino – e quindi di green pass – sono perplessi in merito. E’ vero che il vaccino non serve? Quello del “vaccinarsi non serve, ci sono un sacco di contagi anche tra i vaccinati” è uno degli argomenti preferiti di chi ha scelto di rimandare a oltranza (o a mai) la vaccinazione anti-covid. Non si può sicuramente entrare nei dettagli analizzabili soltanto dal punto di vista medico, ma la cosa certa è che anche i vaccinati devono prestare attenzione, anche se come specificato sul sito dell’Istituto Superiore di Sanità, “la vaccinazione anti-COVID-19, se si effettua il ciclo vaccinale completo, protegge all’88% dall’infezione, al 94% dal ricovero in ospedale, al 97% dal ricovero in terapia intensiva e al 96% da un esito fatale della malattia”.

Commenti

Translate »