Quantcast

Cetara, la replica del sindaco alla denuncia degli ambientalisti

Più informazioni su

Cetara, la replica del sindaco alla denuncia degli ambientalisti. Noi di Positanonews abbiamo sentito le parole del sindaco di Cetara, in Costiera Amalfitana, il quale ha replicato alla denuncia fatta dagli ambientalisti nella giornata di oggi. Riportiamo di seguito quanto ci ha detto:

“Nel 1987 fu approvato il Put per la Regione Campania, che ha previsto per Cetara la costruzione di 42 cooperative, perché si potevano fare solo quelle secondo quanto previsto, che non a caso sono cooperative e non opere di edilizia privata. Furono messe nel parcheggio davanti al Casale, zona che è diventata nel tempo R3-R4. Se volessi far costruire le case lì si potrebbe fare tranquillamente, perché l’ha previsto il Put, e poi confermate dal Puc comunale. In questa zona però, per declassare i rischi, dovrebbero essere fatti dei muri di cemento armato di quaranta cinquanta metri, quindi verrebbe di una bruttezza unica. Allora cosa ho fatto l’anno scorso? Chiesi se a Cetara esistessero dei luoghi in cui il rischio è zero e se quindi dovessero essere costruiti degli alloggi potessero non essere di cemento armato. Mi dissero di aspettare sei mesi di tempo. Dopo sei mesi ci hanno informato che a Cetara sono solo tre le zone a rischio zero. Una è al centro del paese, di fronte all’ufficio postale, nelle altre due non voglio fare niente, poi si vedrà tra qualche anno. Quindi ho fatto preparare un progetto definitivo per la zona centrale: le case che si andranno a costruire verranno identiche a quelle al costruito. Infatti, non a caso abbiamo avuto esito favorevole. Non appena avrò il progetto, penso nell’arco di un mese, naturalmente sarà inviato a tutti gli enti per i pareri di competenza. Quindi, non sto andando a fare una volumetria aggiuntiva non prevista, anzi. Il 60-65% della volumetria è stata prevista cinquant’anni fa dal Put e la farò in una zona dove vi sarà il bisogno di muri di cemento armato per ridurre il rischio, ma verranno cooperative molto carine, tipo villette che si andranno bene ad incastrare nell’esistenza urbana attuale”.

Più informazioni su

Commenti

Translate »