Quantcast

Bus precipitato a Capri: la Procura punta il mirino su impianto frenante e barriere

La catastrofe che si è registrata alcuni giorni fa a Capri porta ancora dietro con sé il dolore per la perdita dell’autista, Emanuele Melillo, per il quale le autorità hanno predisposto una perizia autoptica. “Bisogna attendere l’esito degli esami istologici al cuore e al cervello, e di quello tossicologico, per avere un quadro più chiaro.” Ha comunicato l’avvocato Cacciapuoti.

Intanto sono in corso le indagini da parte della Procura di Napoli per risalire alle cause della morte di Emanuele e dei 23 feriti. Il pm ha nel mirino le condizioni dell’impianto frenante del mini bus, per il quale è stata predisposta una perizia. A quanto pare il conducente ha provato a frenare, senza ottenere alcuna risposta dal veicolo, per poi infrangersi nella barriera di contenimento. Anche quest’ultima pare abbia attirato l’attenzione dei magistrati, per la sua fragilità al momento dell’impatto.

 

Commenti

Translate »