Quantcast

Vico Equense, onore all’avvocato Francesco Della Mura per la “Pizza a Metro” e per il suo altruismo foto

Più informazioni su

Vico Equense, onore a Francesco Della Mura per la “Pizza a Metro” e per il suo altruismo . Ci scrivono on una lunga mail  chiedendo l’anonimato e chiedendo di dare maggiore onore, rispetto e risalto alla grande figura dell’avvocato Francesco Della Mura

Era il secondogenito di Gigino. Se oggi esiste la “Pizza a Metro” il merito è suo. A differenza dei fratelli impiegati nella produzione, lui che ha ovviato al suo handicap ad una mano studiando è diventando avvocato, rendendo la buonanima di Gigino, uomo semplice il quale non si era potuto permettere una cultura, fiero di avere un figlio avvocato. L’Avvocato, impegnato politicamente come segretario della Democrazia Cristiana a Vico Equense (NA), curò tutta la burocrazia per compiere il sogno di Gigino. Le difficoltà furono tante, un’opera del genere al centro di Vico trovò sulla sua strade tanta invidia ed ostacoli ai quali lui rispose con spada e fioretto. Durante gli scavi vennero alla luce le tombe etrusche, visitate anche dai reali di Svezia dell’epoca, ciò nonostante, l’Avvocato riuscì facendo ricorso verso Soprintendenza a sbloccare la situazione ed a completare i lavori, facendo sorgere “Pizza a Metro”. Nel tempo a seguire si è sempre prodigato con orgoglio per rendere famosa la Pizza a metro, onorificando il tanto amato padre al quale ha dedicato un libro.  E’ uno dei soci fondatori e proprietario! Ma oltre questo, l’avvocato è stato tanto altro….un’altruista, ha sempre aiutato tutti, senza mai chiedere nulla in cambio. Formatosi gesuita ha sempre avuto una forte fede. Politicamente impegnato per la sua città senza mai essere sfiorato minimamente da alcuno scandalo (epoca Tangentopoli), Presidente dell’Ospedale De Luca & Rossano. Un imprenditore che trattava i dipendenti come membri di una famiglia sempre pronto ad intervenire per portare il suo aiuto per ogni questione, anche personale. Un poeta. Un collezionista di oggetti antichi. Un padre, un amico, un simpatico, un buon uomo che ci ha lasciato addormentandosi per raggiungere il Paradiso! E da lassù continuerà ad aiutare tutti come ha sempre fatto!

Non è l’unico ricordo  di Della Mura, che Positanonews ha avuto modo di conoscere e apprezzare all’albergo Hotel Moon Valley ,  pubblichiamo quello di Francesca Rossi

È venuto a mancare all’affetto dei suoi cari ma soprattutto a quello di tutta la città, l’avv. Francesco Dell’Amura, di una grande dinastia di imprenditori vicani, figlio di Gigino Dell’Amura, inventore della Pizza a Metro. Famiglia di gestori di attività ristorative ed alberghiere. Prima che politico ed avvocato, era innanzitutto una grande personalità. Presidente degli Ospedali Riuniti De Luca e Rossano, uomo semplice, generoso e combattivo, cui dobbiamo a lui insieme a pochi altri, la permanenza a Vico del nostro ospedale distrutto dal terremoto del 1980.
Con il trasferimento urgente dei ricoverati presso la Clinica Villa Maria e poi con il trasferimento dei reparti presso l’ex Hotel Cristallo, requisito di concerto con l’Amministrazione Comunale dell’epoca, impedì di fatto la soppressione del nostro nosocomio che per i successivi 11 anni è rimasto in quel luogo, mentre nel frattempo si costruiva ex novo il nuovo Ospedale inaugurato nel 1991, anche se non ancora in funzione.
Nel 1978 la tenacia dell’Avv. Dell’Amura, con il supporto dei consiglieri di amministrazione, fece guadagnare all’Ospedale, che nel frattempo era stato riconosciuto Ente Oaspedaliero, il riconoscimento di Ospedale Generale di Zona, con 160 posti letto divisi tra i reparti di Chirurgia, medicina Oastetricia e Pediatria, oltre ai servizi di Anestesiologia, Cardiologia, Radiologia, Laboratorio Analisi e Fisiopatoogia Respiratoria. Si entrava a pieno diritto nel Servizio Sanitario Nazionale.
La storia successiva è storia nota: sono mancati da parte delle amministrazioni degli ultimi decenni la tenacia, l’attaccamento, l’impegno civico e la generosità che contraddistigevano l’operato dell’Avv. Dell’Amura in difesa di questa struttura fondamentale per la Città.
Buon viaggio caro Ciccio e grazie per tutto quello che hai fatto per i tuoi concittadini!
Equa news

Più informazioni su

Commenti

Translate »