Quantcast

Tramonti: SOS manutenzione e burocrazia, il sindaco scrive a De Luca

Tramonti: SOS manutenzione e burocrazia, il sindaco scrive a De Luca. Ce ne parla Salvatore Serio in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano La Città di Salerno. Il sindaco di Tramonti, Domenico Amatruda, scrive al presidente della giunta regionale, Vincenzo De Luca, per chiedere la sburocratizzazione per gli interventi di tutela del territorio riguardanti i siti della “Rete Natura 2000”. Per la rete di siti italiani di interesse comunitario, e di zone di protezione speciale creata dall’Unione Europea, della quale fa parte il Polmone Verde della Costiera Amalfitana, era stato adottato un regolamento per il quale era possibile effettuare una serie di interventi senza la necessità di acquisire preventivamente la valutazione di incidenza ambientale.

A seguito dell’intesa tra Governo e Regioni del 28 novembre del 2019, il Regolamento è stato abrogato e quindi per realizzare interventi quali ad esempio il completamento del patrimonio edilizio esistente o di pulizia dei boschi nei siti rientranti nella “Rete Natura 2000” è necessario richiedere l’apposita autorizzazione. Questa situazione ha portato a un congestionamento delle pratiche, visto che l’organico si è trovato a gestire un numero di documentazioni esponenzialmente superiore. Senza dimenticare, come sottolinea il sindaco di Tramonti nella sua missiva, una serie di problematiche connesse a tale scelta. Prima tra tutte quella di disincentivare la cura e la manutenzione del patrimonio boschivo. Molto banalmente se un cittadino provvedeva a ripulire un tratto di verde ora per fare la stessa operazione è costretto a richiedere la valutazione di incidenza ambientale, con conseguente investimento di tempo e denaro. «Tale situazione potrebbe incentivare l’abusivismo, vero dramma, in quanto distruzione di patrimoni naturali conclude il sindaco Amatruda – Il rischio più che mai concreto è la paralisi burocratica che deve essere in tutti i modi rifuggita ».

Commenti

Translate »