Quantcast

Tramonti saluta con l’ufficializzazione dei vincitori la XV edizione del Premio Tagliafierro

Tramonti. Saluta con l’ufficializzazione dei vincitori la XV edizione del Premio Tagliafierro. L’edizione metà digitale e metà in presenza ha riportato alla luce le Radici della città.

Saluta con l’ufficializzazione dei vincitori nelle categorie poesia e arte la XV edizione del Premio Città di Tramonti “Pietro Tagliafierro” dedicata al tema “Le Radici”. La cerimonia di chiusura si è tenuta sabato 26 giugno 2021 al Comune di Tramonti. L’evento ha seguito la caratteristica fusione tra virtuale e reale che ha accompagnato tutta l’edizione del premio, con i vincitori in parte presenti per la premiazione e in parte collegati in videoconferenza, e con il pubblico presente in maniera virtuale attraverso i social.

Ecco tutti i vincitori.

Per la I categoria, rivolta ad artisti italiani di livello professionistico.

Sez. A – POESIA: la poetessa siciliana Daniela Trovato con la poesia “Filo del Ricordo”;

Sez. B – ARTE E CINEMA: menzione speciale a Giovanni De Rosa per il corto “Alta Via dei Lattari”.

Per la II categoria, rivolta ad artisti italiani di livello amatoriale.

Sez. A – POESIA: tre vincitori ex aequo. Giuseppe Capone con la poesia “Vecariello”; Marina Smedile con la poesia “Libera”; Graziella Rovetto con la poesia “Terra Mia”. Menzioni speciali per il profondo attaccamento alle radici della nostra terra, a tre poeti che hanno illuminato il tema con i loro versi: Dario De Lucia, l’amalfitana Antonietta Proto, e il Liceo Don Carlo La Mura di Angri.

Sez. B – ARTE E CINEMA: Silvio Amato con l’opera Cetaceo.

Per la III Categoria, rivolta alle scuole primarie di primo e secondo grado.

Sez. A – LETTERATURA: Istituto Comprensivo Giovanni Pascoli di Tramonti con 4 poesie, Simone Imparato con “Le radici Amalfitane”, Giovanna Fierro con “La mia Terra”, Sara Savastano con “Il mio posto”, Silvestro Ferrara con“Le radici”, premiati dal direttore artistico Rossano Giordano.

Sez. B – ARTE E CINEMA: Istituto Comprensivo Carapelle di Foggia premiati dall’assessore agli eventi Assunta Siani.

Per la IV Categoria, rivolta alle scuole secondarie di secondo grado.

Sez. A – LETTERATURA: Liceo Tasso di Salerno con la poesia “Salerno” di Jacopo Barrella.

Sez. B – ARTE E CINEMA: il liceo Alfano I di Salerno con il corto “Le radici dell’Umanità

Un corto fuori concorso, dedicato alla memoria di Pietro Tagliafierro, è stato presentato nel corso della serata, consentendo così ad ospiti e partecipanti di conoscere la figura del poeta che non si è mai fatto legare dalla disabilità, che con il suo spirito e le sue poesie è sempre andato oltre.

Ospiti d’onore della serata la cantante Monica Sarnelli, che tra l’altro ha intonato il brano di Pino Daniele “Terra mia” in omaggio al tema dell’edizione 2021 del premio “Le Radici”, l’attore Giuseppe Pisacane, volto di Un Posto al Sole le cui radici sono in Costiera Amalfitana, il maestro pasticciere Sal De Riso, le cui produzioni dolciarie sono sempre ancorate al territorio costiero, e Andrea Recussi, art director cinematografico che col COFFI – CortOglobo Film Festival Italia ha fatto partire dal territorio salernitano un festival dedicato ai corti, esportato anche all’estero. A loro, dopo una breve tavola rotonda nel corso della quale hanno tutti sottolineato come l’attaccamento alle radici sia cifra artistica importante, l’onore di consegnare i premi ai vincitori della XV Edizione, nominati dal moderatore della serata, il giornalista Alfonso Bottone.

Il sindaco Domenico Amatruda, alla fine del Premio Città di Tramonti Pietro Tagliafierro, traccia un bilancio positivo: “ Il particolare formato scelto per il premio, che ha mescolato eventi in presenza ed eventi online, ha dato vita ad una manifestazione riuscita, con la serata di premiazione che è stata la degna conclusione. Dal profondo ringrazio tutti coloro che hanno partecipato, gli amministratori, gli organizzatori, il servizio civile, tutti quelli che hanno collaborato. Il premio ci lascia arte, emozioni, e anche le belle immagini con le quali abbiamo raccontato il nostro territorio, dal Sentiero delle Formichelle alle tradizioni. Assieme, abbiamo scoperto le radici più autentiche della nostra cittadina, l’invito ora è di venire a vederle di persona, godendo dell’accoglienza cordiale, degli ampi spazi e delle esperienze slow che i borghi di Tramonti sono pronti ad offrire”.

Il Premio Tagliafierro è promosso dal Comune di Tramonti, Everlive Italia, con la direzione artistica di Rossano Giordano ed è co-finanziato dal POC Campania 2014-2020 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e per la cultura. Programma regionale di eventi e iniziative promozionali”.

Il Premio

L’idea di istituire questo premio, che nel 2021 è alla sua XV edizione, è nata dai ragazzi del Servizio Informagiovani, ispirata dalla vicenda di un loro coetaneo disabile volato in cielo in giovanissima età, che amava scrivere poesie: Pietro Tagliafierro. L’esempio del giovane Pietro, che nella poesia aveva trovato la via per superare le difficoltà della sua vita, continua a dimostrare anno dopo anno, grazie a quest’evento, che la via dell’arte non è preclusa a nessuno. Valori che il Comune ha sposato promuovendo il premio ogni anno.

Come tutti gli anni, in occasione della cerimonia conclusiva, il Comune di Tramonti ospiterà autorità, artisti, giornalisti e scrittori. Negli scorsi anni la Cerimonia di Premiazione è stata omaggiata da personaggi del mondo sportivo e dello spettacolo tra i quali Maurizio De Giovanni, Giampiero Mughini, Maria Concetta Mattei, Vladimir Luxuria, Adriana Pannitteri, Davide Ballardini, Roberto Breda, Sebastiano Somma, Mauro Mazza, Marco Travaglio, Gigi Marzullo, Enrico Varriale, Barbara Di Palma, Mauro Della Porta Raffo, Memo Remigi, Christiana Ruggeri, Luca Abete, Delio Rossi, Stelvio Cipriani, Pippo Pelo, Gianfranco Coppola, Alfonso De Nicola, Massimo Taibi, Enzo Fischetti e maestri d’arte come Mario Carotenuto e Massimo Sansavini.

Commenti

Translate »