Quantcast

Strade senza controllo: a Sorrento i vigili sono in ufficio

Più informazioni su

Strade senza controllo: a Sorrento i vigili sono in ufficio. A fornirci tutti i dettagli Salvatore Dare in un articolo dell’edizione odierna del quotidiano Metropolis. Attuare una vera e propria rotazione all’interno del comando di polizia municipale e, soprattutto, impiegare in servizi di viabilità diversi agenti che, da anni, svolgono mansioni soltanto d’ufficio.

E’ l’ennesima richiesta a firma del Coordinamento sindacale autonomo che investe della querelle del comando della polizia municipale ancora una volta l’amministrazione di piazza Sant’Antonino.

Nelle ultime ore, all’indirizzo del sindaco di Sorrento Massimo Coppola e anche dei funzionari dell’ente – tra cui il comandante dei caschi bianchi Rossella Russo – è stata inviata una nota al pepe. Si tratta di una lettera a firma di Raffaele Esposito, esponente locale della sigla sindacale, che invita i vertici del Comune di Sorrento a porre fine a una situazione definita a più riprese non corretta all’interno del comando dei caschi bianchi. Già due anni fa, prima che Coppola vincesse le elezioni, lo stesso Coordinamento sindacale sollevò la questione chiedendo lumi alla giunta, ma senza troppi risultati. «Da anni – si legge nella lettera di Esposito – la scrivente sigla ha segnalato la presenza nel corpo di polizia municipale di alcuni dipendenti che pur essendo inquadrati con la qualifica di istruttori di vigilanza non espletano tale ruolo. Nonostante tale denuncia, peraltro resa ancor più grave dal fatto che questi dipendenti rivestono incarichi sindacali, la precedente amministrazione con il comandante precedente né quello attuale hanno assunto provvedimenti a tutela della parità e dignità professionale degli altri dipendenti del corpo».

I toni sono accesi e la polemica è appena innescata.

«Da oltre due anni e mezzo gli stessi dipendenti infatti sono impiegati in attività meramente amministrative, senza svolgere servizi di viabilità, danneggiando gli altri dipendenti con aggravio del carico di lavoro. E’ scandaloso – continua ancora il rappresentante del Csa – che ciò avvenga nonostante i palesi abusi di tutte le normative contrattuali». C’è la richiesta ufficiale che la vicenda possa essere oggetto di intervento da parte del numero uno dei vigili urbani, Rossella Russo.

«Qualora il comandante della polizia municipale dovesse ritenere che necessiti di personale da adibire a tali servizi, nell’ottica di una buona amministrazione, deve far necessariamente tornare tutto il personale». Non manca un vero e proprio appello lanciano nei confronti del primo cittadino Coppola: «Invitiamo il sindaco ad intervenire e a porre fine a tali abusi».

Non è affatto escluso che sull’argomento nel corso dei prossimi giorni possa anche tenersi un confronto tra l’organizzazione sindacale, l’amministrazione comunale di Sorrento e proprio il comandante Rossella Russo che, mesi fa, a seguito di un concorso reso teso a causa di un ricorso alla giustizia amministrativa, fu promossa quale nuovo responsabile del corpo dei caschi bianchi prendendo il posto del colonnello Antonio Marcia, in quiescenza dell’anno scorso.

Più informazioni su

Commenti

Translate »