Quantcast

Sparatoria a Ibiza, si consegna il presunto aggressore. Ferito anche un ragazzo della penisola sorrentina

Napoli, Campania . Sparatoria a Ibiza, si consegna il presunto aggressore. Ferito anche un ragazzo della penisola sorrentina  Si è consegnato alla Guardia civil l’italiano sospettato di aver ferito a colpi d’arma da fuoco due connazionali a Ibiza, nel corso di una festa in una villa. Secondo i media locali, si tratterebbe del 33enne Michele Guadagno, napoletano residente sull’isola spagnola. L’uomo è indagato per tentato omicidio e lesioni. I due feriti sono ricoverati in ospedale: uno dei due, 28 anni, è in gravi condizioni, mentre l’altro ha riportato ferite lievi.

La sparatoria è avvenuta nella notte tra venerdì 4 e sabato 5 giugno nel municipio di Santa Eulalia, in una villa affittata per una festa. Secondo le ricostruzioni, all’origine ci sarebbe stata una lite motivata da gelosia. Non si escludono però altre piste, tra cui quella di dissidi legati all’organizzazione di feste clandestine. La polizia è stata chiamata sul posto attorno alle 2:50.

Durante la serata il 33enne, arrivato al party in compagnia di un’altra persona, avrebbe estratto un’arma e con il calcio della pistola avrebbe colpito alla testa Antonio Amore, 28 anni, che è stato poi raggiunto da due spari, uno al volto e l’altro al ginocchio. Il ferito, Antonio Amore, è ricoverato in terapia intensiva, ma non in pericolo di vita. L

Il ragazzo della penisola è la terza persona coinvolta che ha riportato ferite lievi, il  35enne Giuseppe De Lucia, nato a Caserta ma originario di Piano di Sorrento, per fortuna solo ferite lievi . Ci auguriamo che non vi siano gravi conseguenze per questo brutto episodio

Commenti

Translate »