Quantcast

Sorrento, Premio Sirena d’Oro: boom di votazioni popolari

Più informazioni su

Sorrento, Premio Sirena d’Oro: boom di votazioni popolari. A pochi giorni alla chiusura delle votazioni popolari per il miglior packaging e dal convegno “Le problematiche e le possibili soluzioni dell’intera filiera olivicola dal campo, passando per la trasformazione, alla commercializzazione”, il Premio Sirena d’Oro ( in pagina foto Antonino Fattorusso) annuncia il cronoprogramma della fase finale dell’edizione 2021. Grandissimo successo per le votazioni popolari per assegnare i premi ai migliori packaging delle aziende partecipanti al concorso. Ben 7.480 persone hanno già espresso il loro gradimento per le 104 etichette; tra gli areali che più numerosi hanno partecipato si riscontrano quelli siciliani e campani. L’areale della Igp Sicilia, al momento, risulta essere quello che ha riscosso più consensi, ma gli areali della Dop Penisola Sorrentina, della Dop Colline Salernitane e della Dop Terre Aurunche sono anche loro nei primi posti. Il 10 giugno alle 10 si chiuderà il voto popolare e le prime 20 etichette in classifica saranno sottoposte al voto della giuria del Premio allargata a 5 esperti di marketing. Le operazioni si concluderanno lunedì 14 giugno, e i vincitori saranno proclamati mercoledì 16 alla fine del convegno in San Michele di Serino; in tale occasione saranno consegnate le 60 menzioni di merito, queste ultime suffragate da un’ulteriore pergamena dove si potranno riscontrare per ciascuna menzione precise qualità organolettiche e salutistiche redatte rispettivamente dalla collegialità dell’intera giuria del premio e dall’arch. Graziana Santamaria, esperta in geobiologia e medicina degli habitat. Il convegno “Le problematiche e le possibili soluzioni dell’intera filiera olivicola dal campo, passando per la trasformazione, alla commercializzazione”, sarà implementato da specifici apporti di importanti e prestigiose figure, quali ad esempio, “le variazioni climatiche nella coltura dell’uliveto”, “le problematiche dell’inquinamento nell’uliveto, in relazione alle metodologie di coltivazione”, “Gli aspetti salutistici dell’olio e.v. di oliva secondo la moderna cardiologia e diabetologia”, “L’incidenza del segmento di trasformazione nell’intera filiera”, “Gli aspetti economici e le problematiche della commercializzazione degli oli si qualità certificata”. Il premio vedrà la sua conclusione a Sorrento in una delle sue più suggestive terrazze sul Golfo di Napoli, mercoledì 30 giugno con la cerimonia di premiazione e il brindisi per tutti i premiati.

Fonte Metropolis

Più informazioni su

Commenti

Translate »