Quantcast

Sorrento, Ettore Pica ( Abbac ) “Il mio pensiero a tutti i lavoratori del turismo che stanno soffrendo “

Più informazioni su

Novità nell’Abbac, l’associazione extralberghiera molto forte in Campania, fra provincia di Napoli e Salerno , in particolare Costiera amalfitana e Penisola sorrentina, aree di riferimento di Positanonews, guidata da Agostino Ingenito.  Marcello Coppola è stato eletto nel consiglio direttivo ed Ettore Pica, che conosciamo come una persona molto attenta alla sua città, è diventato il delegato territoriale , a entrambi Positanonews fa gli auguri di buon lavoro, abbiamo apprezzato molto le parole di Ettore Pica alla sua nomina

Sono stato restio fino all’ultimo nell’accettare la carica, consapevole delle difficoltà gravissime che sta patendo il settore in questi due anni di crisi spaventosa. Il mio pensiero va a tutti i lavoratori del turismo che stanno soffrendo. Mi muoverò con moderazione seguendo 3 linee guida : 1) la difesa di un settore che crea lavoro e possibilità per tutti ma che ha bisogno di maggiore organizzazione, 2) la massima cooperazione con le altre associazioni del turismo e commercio ( farci la guerra tra noi è assurdo, bisogna pensare all’interesse comune ), e non ultimo 3) continuità con le linee guida ( dialogo ed inclusione ) del mio predecessore Marcello Coppola che per l’ottimo lavoro svolto, ora ricopre una delicatissima carica nazionale. Grazie di cuore, per le immeritate attestazioni di stima che continuano ad arrivarmi.

Questa la relazione della giornata

TURISMO POST PANDEMIA, EMERGE UN VIAGGIATORE PIU’ CONSAPEVOLE, ALLA RICERCA DI TERRITORIO, SICUREZZA E DIMORE CON IDENTITA’ E SOSTENIBILITA’- ELETTO L’ORGANISMO FEDERATIVO ABBAC. ALL’UNANIMITA’ CONFERMATA FIDUCIA AL PRESIDENTE AGOSTINO INGENITO CON UN DIRETTIVO MULTIREGIONALE. INGENITO: “E’ ORA DI NUOVE SFIDE, POST PANDEMIA OPPORTUNITA’ PER RIPENSARE AL TURISMO IN CHIAVE SOSTENIBILE ED OSPITALITA’ DIFFUSA
Il viaggiatore post pandemico è più attento alla sicurezza, all’utilizzo della tecnologia per la scelta della destinazione, al prezzo e preferisce la prossimità con esperienze territoriali e di qualità. E il comparto extralberghiero ha tenuto meglio del settore alberghiero l’onda d’urto della pandemia. E’ quanto è emerso durante un focus, promosso dall’Abbac e che si è svolto sabato 19 giugno alla BMT Borsa Mediterranea del Turismo. Il sondaggio realizzato su un campione vasto di utenti e viaggiatori,realizzato dall’Otei Osservatorio Turistico Extralberghiero Italiano, nel periodo della seconda chiusure a zone dell’Italia, ha fotografato i desideri e le ambizioni degli italiani per le riaperture. Tra le priorità resta la sicurezza, igiene e rassicurazione di servizi ricettivi in linea con le regole. Ritorna anche il passa parola, oltre alle recensioni online per la scelta della destinazione. Interessati i dati emersi, che sono consultabili dal bollettino Abbac. Apprezzati i saluti dell’assessore regionale al turismo Felice Casucci, e l’intervento del presidente AssoMime Luigi Snichelotto- L’Abbac, riunita in assemblea, ha anche modificato il suo statuto, istituendo la federazione nazionale con l’elezione dei nuovi componenti del direttivo. All’unanimità è stato eletto presidente nazionale, l’uscente Agostino Ingenito che sarà affiancato dai gestori ricettivi extralberghieri Francesca Femiano, Raffaella Giannattasio, Agostino Della Pietra, Marcello Coppola. Eletti anche i delegati territoriali. Per la Basilicata Ida Riccado, per il Molise Paolo Di Bernando, per l’Abruzzo Emmanuele Staiano e i delegati territoriali di Roma e Lazio, Sardegna, Friuli Venezia Giulia, Sicilia, Liguria e Toscana. Durante l’assemblea eletti anche i delegati territoriali della Campania, in Penisola Sorrentina c’è stato il passaggio di testimone da Coppola, eletto consigliere nazionale con l’imprenditore Ettore Pica. In Costiera Amalfitana, Agostino Della Pietra, resta delegato territoriale e conquista il consiglio nazionale. Confermati tutti gli altri dei territori campani. “Sono onorato di presiedere l’organismo federativo dell’Abbac – dichiara Agostino Ingenito – E’ stato un anno difficilissimo per il turismo ma questo periodo ci ha anche consentito di fare chiarezza su molti aspetti del nostro comparto ed accelerare alcuni importanti processi con il miglior utilizzo della tecnologia. il ripensare alla promozione dell’ospitalità e ai territori. Ci aspettano nuove importanti sfide, che con la vaccinazione diffusa e una governance dei processi decisori in sinergia tra privato e pubblico, potranno determinare nuove opportunità per un turismo sostenibile ed accoglienza nei centri storici delle città culturali come e tanto per le aree territoriali, autentici scrigni preziosi. Occorre una sinergia, andare oltre gli individualismi e lavorare per cogliere tutte le opportunità che le risorse europee prevedono per il patrimonio abitativo, la mobilità e le infrastrutture. Il nostro Paese è sempre nel desiderio di viaggiatori che però dopo la pandemia, sono più scrupolosi, attenti alla sostenibilità e buone pratiche ambientali e alla ricerca dell’identità. Già nelle prossime settimane saremo impegnati con le assemblee regionali e locali in vista di un piano nazionale formativo del settore, e per lavorare ad una semplificazione delle normative in accordo con le Regioni e i Comuni. Ringrazio gli associati che mi hanno voluto offrire l’opportunità di ritornare come presidente nazionale. Nei prossimi giorni contatterò il Ministro Garavaglia e la Conferenza Stato Regioni”.

Più informazioni su

Commenti

Translate »