Quantcast

Sorrento, al sito archeologico dei Bagni della Regina Giovanna riattivato il servizio di vigilanza

Sorrento. Nel sito archeologico e naturalistico dei Bagni della Regina Giovanna è stato riattivato il servizio di guardiania e salvaguardia con personale che tutti i giorni, fino alla fine dell’estate, monitorerà l’accesso alla stradina che conduce ad uno dei luoghi più belli e suggestivi di Sorrento, meta di turisti e cittadini che desiderano immergersi nella natura e godersi una giornata in uno specchio d’acqua limpido ed a contatto con la storia.

Luigi Di Prisco, presidente del Consiglio comunale – come riporta Sorrento Press – ha dichiarato: «“L’istituzione del servizio di vigilanza rappresenta un segnale importante per la riqualifica e la tutela del sito, in quanto evita l’assalto indiscriminato da parte di motorini e auto che altera lo stato dei luoghi di uno dei posti più magici e suggestivi della città di Sorrento e mette a rischio la sicurezza dei bagnanti e di quanti percorrono la piccola strada che conduce al mare. La scorsa estate, con le misure anti Covid che limitavano gli accessi ai tratti di costa libera, venne attivato anche un controllo sul numero dei bagnanti. Ai Bagni della Regina Giovanna, infatti, non potevano accedere in più di 300 per evitare assembramenti. Quest’anno, invece, non sono previste limitazioni».

Commenti

Translate »