Quantcast

Sant’Agnello, Housing Sociale: è entrata al momento solo una persona. Ecco perché

Sant’Agnello. Torniamo a parlare dell’Housing Sociale di Via Monsignor Bonaventura Gargiulo, un argomento che abbiamo seguito dall’inizio con grande vicinanza alle famiglie ed alle loro difficoltà. Al momento, nonostante l’avvenuto dissequestro a seguito della decisione del Tribunale del Riesame, solo una persona è riuscita realmente ad entrare nella propria abitazione essendo in realtà il proprietario del terreno e, in presenza di permuta, non deve comunque pagare nulla.

Quindi al momento la situazione è ancora completamente ferma perché non si riescono neanche a stilare gli atti notarili.

Purtroppo, come già anticipato da Positanonews, questa situazione di “sospensione” è destinata a durare almeno un anno, ovvero il tempo necessario affinché la Cassazione decida sul ricorso presentato dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata avverso il dissequestro. Bisognerà attendere sicuramente almeno la fine dell’estate per sapere se ci sarà o meno il rinvio a giudizio.

Continua, quindi, l’odissea delle 53 famiglie che non riescono a perfezionare l’acquisto degli alloggi, almeno fino a quando la vicenda giudiziaria non sarà definitivamente conclusa. Un calvario iniziato nel febbraio 2020.

La Shs, società beneficiaria del permesso di costruire, alcuni giorni fa ha inviato alle famiglie aggiudicatarie degli alloggi una lettera con la quale sollecita l’attivazione della procedura per la stipula dei contratti di compravendita con la liquidazione delle somme a saldo. Ma una procedura del genere richiede un esborso di denaro notevole e le banche non sono disposte a stipulare nuovi mutui. Anche i notai non vengono incontri agli assegnatari dell’alloggi non intendono redigere un rogito stante la situazione di incertezza legata al procedimento legale in corso del quale non si conosce l’esito finale.

Insomma, le 53 famiglie dovranno ancora aspettare prima di poter entrare in possesso dei propri appartamenti, nonostante i tantissimi sacrifici affrontati per coronare il loro sogno.

Noi di Positanonews continueremo a seguire la vicenda sperando in un lieto fine entro breve tempo.

Commenti

Translate »